Home Neonato Attrezzatura

Quando usare le traversine per neonato e come sceglierle

di Elena Berti - 13.07.2022 - Scrivici

neonato-dorme
Fonte: Shutterstock
Traversine per neonato: a cosa servono, come scegliere, usa e getta oppure lavabili, coprimaterassi impermeabili e traversina da viaggio.

Traversine per neonato

Avere in casa un bambino appena nato significa molto lavoro: biberon da preparare o allattamento da avviare, numerosi pannolini da cambiare, oggetti da sterilizzare, e i piccoli "incidenti" sono dietro l'angolo. Per esempio capita che ci siano fughe dal pannolino: le traversine per neonato possono aiutare a salvare il lettino? E come scegliere per non impattare ulteriormente sull'ambiente? Vediamo insieme.

In questo articolo

A cosa serve la traversina

La traversina, chiamata anche salvapipì, è un telo impermeabile che serve a evitare di macchiare di urina o feci, insomma delle fuoriuscite del pannolino, materassi e altri tessuti difficili da lavare. È utile sia per i neonati, soprattutto quando non si ha molta dimestichezza col pannolino o se si usano i lavabili e ci si sta ancora abituando (o cercando quello giusto), ma anche nelle lunghe (si spera) notti di sonno, e per i bambini più grandi, sia durante lo spannolinamento che dopo. Le traversine per neonato, quindi, possono essere validi alleati per evitare di ritrovarsi a lavare i materassi! 

Come sono fatte le traversine salvapipì

Per traversine per neonato si intendono dei teli, di stoffa o altro materiale, che vengono usate per il cambio, per prevenire "danni", oppure inserite sopra il materasso del letto, del lettino, della culla o della carrozzina per evitare che, in caso di perdite dal pannolino, il materasso stesso si macchi. Le traversine più comuni sono quelle in cellulosa assorbente: vengono vendute in confezioni da più pezzi e sono sicuramente comode per essere portate con sé, per esempio se si deve fare un lungo viaggio, o per cambiare il bambino dove capita. Non sono però la scelta più sostenibile, perché non si possono smaltire: proprio come i pannolini classici, finiscono dritte nel contenitore della raccolta indifferenziata

Traversine per neonati ecologiche e sostenibili

Abbiamo quindi ben presenti le traversine per neonati in cellulosa: vengono impiegate per tantissimi usi e sono indubbiamente pratiche quando si viaggia o per le emergenze.

Tenerne una scorta non farà di voi i peggiori genitori del mondo, non preoccupatevi!

Ma dato che bisogna avere un occhio di riguardo per le questioni ambientali e ridurre il più possibile i rifiuti, ecco delle alternative ecologiche alle traversine per neonato.

Coprimaterasso impermeabile

Che sia per il letto di mamma e papà, per la carrozzina o la culla o ancora per lettino, esistono i coprimaterasso impermeabili; funzionano come dei classici coprimaterasso, solo hanno capacità assorbente e non fanno passare nessun liquido. Sono ottimi anche in caso di vomito, quando si rovescia il biberon e per qualsiasi liquido venga rovesciato! 

Traversine lavabili

Se cercate un prodotto più versatile (i coprimaterasso hanno per forza la dimensione del materasso), potete sicuramente optare per le traversine in tessuto lavabile. Solitamente hanno un doppio strato di flanella, sopra e sotto, e all'interno una parte gommata, spesso in pvc impermeabile, che ostacola il passaggio dei liquidi. In questo modo, potete portare con voi la vostra traversina per esempio dai nonni o in vacanza, per proteggere anche i letti altrui!

La soluzione migliore per evitare di dover lavare materassi e divani è prevedere sempre una traversina: per casa optate per i coprimaterassi impermeabili o per le traversine in tessuto lavabili, ma portate sempre con voi una traversina usa e getta nel caso in cui abbiate bisogno di cambiare il vostro bambino o di farlo addormentare da qualche parte! Le traversine per neonato sono un'ottima soluzione per non sporcare troppo, ma meglio fare scelte sostenibili per ridurre l'impatto sull'ambiente producendo meno rifiuti.  

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli