Festa neonato

6 consigli per organizzare il battesimo

festa-neonato
03 Settembre 2013 | Aggiornato il 20 Marzo 2018
6 passaggi fondamentali per organizzare la festa della nascita o del battesimo del bebè, con successo, buon gusto e semplicità, anche a casa. Ecco trucchi e consigli per una felice riuscita dell'evento (senza spendere cifre folli) da una figura professionale specializzata, la baby planner...
Facebook Twitter More

Per celebrare insieme agli amici e ai parenti più intimi la nascita dell'amato pargolo, o in occasione del suo battesimo, una semplice festa a casa può essere un'ottima scelta. Certo meno cara e più 'raccolta' rispetto ai soliti ristoranti affollati o ai classici luoghi da cerimonia.

Bastano un'adeguata preparazione, e un pizzico di fantasia, per organizzare un evento speciale anche tra le pareti domestiche. Ma quali sono gli ingredienti principali per intrattenere al meglio e, magari, impressionare un po' gli ospiti? Lo abbiamo chiesto a una figura professionale specializzata nell'organizzazione di ogni tipo di evento legato ai bebè: la baby planner (ancora forse poco nota da noi ma molto diffusa in America).

Ecco, allora, suggerimenti e trucchi da Gloria Beruschi, responsabile della sede milanese della società Baby Planner Italia (www.babyplanneritalia.it).

1. Organizzare una festa? Con calma e anticipo

Se la mamma organizza la festa di nascita o quella per il battesimo a casa, da sola, deve cercare di prendere in considerazione ogni aspetto con grande anticipo e calma ed essere pronta per variazioni dell'ultimo minuto.

Questa è una regola d'oro per evitare di trasformare un'occasione felice in una fonte di stress (prima di tutto per l'organizzatrice!).

Un'idea super semplice ma sempre efficace è ricorrere a una serie di liste mirate (per esempio, una per gli inviti agli ospiti, una per le decorazioni a casa, la spesa...), spuntandole mano a mano che si procede nella preparazione.

In ogni caso, quello che pesa di più per una buona riuscita dell'evento è valutare con attenzione il numero (e le diverse esigenze) degli ospiti in base alle dimensioni di casa vostra. A raccomandarlo è Gloria Beruschi, baby planner (e mamma di una bimba di 5 anni).

“Quando si organizza una festa casalinga per il bebè, bisogna pensare in sua funzione, è importante, se c'è troppa gente e si sta molto 'stretti', potrebbe agitarsi. Non è il caso neanche di mettere su musica stile discoteca: già le voci degli adulti e gli schiamazzi possono dare fastidio a un neonato.

Allo steso modo, è indispensabile sistemare bene gli spazi, in modo che bimbi più grandi e cuginetti presenti possano muoversi a loro agio senza pericoli o danni.

Se la casa è davvero piccola, sarebbe opportuno invitare una cerchia molto ristretta di parenti e amici, o, tutto sommato, considerare l'idea di affittare uno spazio”, consiglia l'esperta di eventi per i più piccoli.

2. Abbigliamento del neonato: comodo con un pizzico di originalità

Per la festa della nascita o del battesimo, l'abbigliamento del bebè dovrebbe essere (comunque) ultra comodo in base alla stagione. In più, come ricorda Gloria Beruschi, è utile avere a portata di mano, almeno un paio di cambi per ogni evenienza. Comunque, comodità non significa rinunciare a un pizzico di originalità ed eleganza. “Il vestito non è per forza rosa per la femmina, e azzurro per il maschio, - dice l'esperta - non è un obbligo. Il bianco, per esempio, va bene per tutti e, a mio avviso, è sempre di grande effetto. È anche possibile giocare con i colori pastello, rendendo protagonisti delicatezza e semplicitàh.

3. Inviti? Meglio un bigliettino cartaceo o la classica telefonata

È inutile negarlo: la carta ha sempre il suo fascino! Ne è convinta la baby planner che suggerisce di mandare un invito cartaceo per una festa di battesimo o nascita, pur se informale e senza troppe pretese, tra le pareti di casa. “In fondo, basta un bel biglietto scritto a mano, in modo chiaro e leggibile, non serve spendere cifre da capogiro. E poi, con l'aiuto del computer e dei numerosi tutorial disponibili online, ognuno può liberare la fantasia come preferisce creando un invito personale. Se non è possibile e non c'è tempo per la creatività, suggerirei una classica telefonata per avvertire parenti e amici... LEGGI ANCHE: FRASI PER IL BATTESIMO

4. Decorazioni contenute e rinfresco con piattini di carta

Per creare un'atmosfera speciale, palloncini, festoni o anche semplici nastrini appesi ad arte (meglio un po' in alto, così non sono pericolosi e non danno fastidio agli ospiti) sono ottimi alleati. Ma una buona norma generale, secondo l'esperta, è quella di non farsi prendere dall'entusiasmo e strafare.

Le decorazioni dovrebbero essere contenute senza riempire ogni centimetro libero degli ambienti.

“Un'idea carina è quella di abbinare, per esempio, il colore dell'abito del bimbo ai palloncini che fanno sempre la loro figura. Occorre gonfiarli con l'elio, però, così stanno in aria e, per un effetto originale, basta disporli a gruppi di 3, magari alternando i colori”, dice Gloria Beruschi.

Quanto alla tavola, dal punto di vista dell'esperta, è sufficiente un mazzo di fiori freschi per fare scena. “Per il rinfresco, io eviterei, invece, in ogni caso, piatti, bicchieri e posate di plastica. Molto meglio optare per quelli di carta usa-e-getta, che sono anche carini e tra l'altro non inquinano. In alternativa, chi ci tiene e vuole fare una cosa super elegante anche a casa, può tirare fuori per l'occasione il suo servizio migliore di piatti, quello del matrimonio o della nonna!”, dice la baby planner. In questo caso, però, se sono presenti alla festa del battesimo o della nascita, cuginetti e figli di amici, è meglio destinare a loro una pila di piatti e bicchieri più semplici e meno 'preziosi' (anche di carta vanno bene).

5. Il rinfresco? Fai trovare qualcosa di genuino preparato da te

In qualsiasi fascia oraria sia previsto, per la merenda o, più tardi, verso l'aperitivo, il rinfresco, dal punto di vista dell'esperta, dovrebbe essere sempre semplice e curato. Questo significa anche ben presentato su una tavola ordinata, con il dolce da una parte, per esempio, il salato dall'altra, e la torta, al centro, da vera protagonista. Occorre anche predisporre tutto in modo che sia comodo per gli invitati servirsi e poi spostarsi agevolmente (non dimentichiamo una pila di tovaglioli!).

“Quanto alla scelta del buffet, una cosa molto carina è far trovare qualcosa preparato da sé. Perché non pensiamo a qualche spuntino genuino invece delle solite pizzette o patatine? - dice Gloria Beruschi. Non ci vuole molto... Anche solo un grissino con una bella fetta di prosciutto crudo arrotolata, per esempio, o dei pezzi di grana sono una buona alternativa a un mucchio di salatini acquistati dal pasticcere. In fondo, studiare questi aspetti è anche divertente e l'ospite capirà che chi ha organizzato la festa ci ha messo del suo e sarà più colpito!”, dice la baby planner.

6. Confetti e bomboniere: gioca con i colori

Per la festa della nascita o il battesimo, va bene mettere un cestino o un vassoio di confetti sulla tavola, giocando un po' con i colori scelti.

Anche in questo caso, a parte il classico rosa e azzurro, per la baby planner, il bianco è sempre una scelta adeguata e di buon gusto. Quanto alle bomboniere, è possibile anche autoprodurle ispirandosi a quello che si trova su Internet o nei punti vendita.

“Un oggetto piccolo con i confetti penso sia l'ideale – dice Gloria Beruschi. Una bella idea, per esempio, è anche scegliere qualcosa in un negozio equo-solidale. Mi pare carino che i soldini destinati a festeggiare il bebè siano utili anche per un buon fine. In ogni caso, lascerei perdere l'ennesimo oggettino 'da vetrinetta'... Una cosa più utile, anche una piccola scatola sarebbe meglio”.

Chi vuole può anche consegnare a ogni ospite un foglio arrotolato con un nastrino e il nome del bebè, insieme ai confetti, o preparare per tutti i bambini presenti un regalino simpatico, tipo una scatolina piena di gomme, una matita un po' speciale.

Insomma, in ogni aspetto dell'organizzazione di una festa di nascita o battesimo vale sempre la stessa regola... “È importante dare spazio alle idee semplici e curate che spesso, alla fine, risultano quelle più originali e gradevoli", conclude l'esperta di eventi junior.

Ti potrebbe interessare:

 

Tutto sul battesimo del bambino