Nostrofiglio

battesimo

Come organizzare il battesimo: 20 consigli dell’esperta per un giorno indimenticabile

Di Zelia Pastore

02 Marzo 2016 | Aggiornato il 08 Settembre 2017
Dagli abitini da mettere ai piccoli fino ai dolci da offrire al ricevimento, ecco come affrontare il battesimo dei figli in ossequio alle regole del bon ton. Ci aiuta ad orientarci in questa giungla di confetti e bomboniere Francesca Camporeale, Events Planner per Visit Torino.

Facebook Twitter Google Plus More
0-bonton

BON TON
“La prima cosa da tener presente, in ogni singolo momento dell'organizzazione di un battesimo è che NON è UN MATRIMONIO: la semplicità e la delicatezza dei dettagli giocherà sicuramente a favore della riuscita di questa meravigliosa festa. Ricordatevi che il protagonista è il nuovo nato e che i suoi ritmi non devono essere stravolti”.

1-chiesa

ORGANIZZARE LA PARTE IN CHIESA
“E' opportuno recarsi per tempo presso la propria parrocchia (consigliamo 3-6 mesi prima) per parlare con il parroco e predisporre la documentazione necessaria, soprattutto se volete battezzare vostro figlio non nella parrocchia di residenza: per questo è necessario richiedere il nulla osta del prete. Alcuni oratori organizzano degli incontri preparatori con i genitori e il padrino e la madrina: è una bella occasione per prepararsi”.

2-madrinaepadrino

LA MADRINA E IL PADRINO
“Il battesimo è il momento in cui mamma e papà scelgono e designano chi dovrà vegliare con loro sul piccino e trasmettergli valori condivisi. Alla fine della cerimonia, è un bel gesto fare un piccolo dono anche a loro: un ciondolo e dei gemelli con la data del battesimo, oppure una stampa o un’opera gioiosa ma piena di significato come ad esempio quelle di Andrea Agostini”.

abitinodabattesimo

ABITI PER I BIMBI
”Se avete una veste da battesimo di famiglia usatela (e provvedete a un cambio per il ricevimento): una bella tradizione è quella di far ricamare all'interno le iniziali di ogni bimbo che lo ha utilizzato. In generale, ricordiamo che il battesimo deve essere un giorno sereno e piacevole per i piccoli, quindi vestiamoli in maniera elegante ma tenendo sempre presente che sono bambini e la comodità per loro è felicità! Evitare il più possibile abiti da sposina e fasce di pizzo con perle per le bambine e abiti da “picciotto”, giacche con cravatta o papillon per i maschietti”.

9-abitiperibimbi

ABITI PER I GENITORI
“Per gli uomini di solito è consigliato un abito grigio: se il tutto si svolge in campagna è consentito uno spezzato più informale. Per le donne sono da evitare assolutamente abiti succinti, trucchi pesanti, cappelli stravaganti da Royal Ascot (ricordate che il cappello è consentito solo di giorno), abiti da sera lunghi. Sarete perfette con qualcosa di fresco e leggero, e senza ai tacchi vertiginosi (per evitare di naufragare rovinosamente con il pupo tra le braccia)”.

8-casualchic

CASUAL CHIC
“Per gli accessori, l’ideale è indossare borse piccole, una pochette o una tracollina elegante: non partecipate alla cerimonia con il borsone del cambio a tracolla! Se dopo avete previsto qualcosa di assolutamente informale, come ad esempio un pic nic, evitate di mettervi jeans e infradito: esiste il casual chic”.

invitati

GLI INVITATI
"Il galateo vorrebbe una grande festa in famiglia a cui far partecipare ovviamente padrino e madrina, i nonni, i genitori e parenti più vicini. Io penso che la cerchia sia da allargare alle persone con le quali condividiamo la nostra quotidianità. Sicuramente è un bel gesto invitare anche padrini a madrine dei genitori del piccolo/piccola".

invitiamano

INVITI: MEGLIO CARTA O WEB?
“Assolutamente inviti di carta, possibilmente consegnati a mano o spediti. Potete mandare un messaggio per preannunciare l’arrivo di una missiva, ma perché rovinare la sorpresa dell’apertura di una busta? Se avete tempo, una bella idea è quella di ricercare nei mercatini o presso alcuni antiquari cartoline di battesimo vintage”.

giocattoli

LISTA DEI REGALI SI O NO?
“Secondo il galateo non sarebbe opportuno prevedere una lista, ma dipende tutto dal grado di confidenza che avete con gli invitati: se sono genitori anch’essi, saranno loro i primi a chiedervi di indirizzali su qualcosa di utile per voi e per il piccolo”.

battesimoingiardino

IL RINFRESCO
“Se il battesimo è al mattino, fatelo seguire da un brunch, se è al pomeriggio, dopo si servirà un aperitivo. In entrambi i casi la durata è più breve di quella di un pranzo o una cena, e di conseguenza è anche più facile da gestire in base alle esigenze del festeggiato/a. Orientatevi su un menù semplice e leggero con una apparecchiatura di classe…un’ottima occasione per tirare fuori qualche pezzo d’argenteria!”

fiori

CENTROTAVOLA FLOREALE
“Non prevedete tavolate con posti fissi ma sedute per tutti: è una festa alla quale partecipano persone che si conoscono ma che a volte non si vedono da tempo, pertanto non vincoliamoli ad una seduta ma lasciamo loro la possibilità di spostarsi per chiacchierare! Se davvero siete in pochi e desiderate optare per un pranzo a tavola, non sarà necessario mettere i segna-posto. Una tavola ben apparecchiata e dei bei fiori basteranno”.

confettata

LA CONFETTATA
“Un’idea graziosa e che sicuramente sarà apprezzata dai piccoli invitati è quella di allestire una confettata con aggiunta di caramelle, da cui ciascuno può servirsi liberamente”.

torta

LA TORTA
“Una torta semplice da tagliare assieme al padrino e alla madrina e tante caramelle allegre e colorate rappresenteranno il dolce ideale”.

bomboniere

BOMBONIERE
“Un ricordino è sempre gradito, ma evitiamo paccottiglie: le bomboniere solidali sono sempre un bel gesto, magari indirizzandole a gruppi che si occupino di bambini. Certamente è un’idea deliziosa fare qualcosa con le proprie mani: sacchettini ricamati da voi con le iniziali, scatoline decorate, biscotti a tema, di certo il vostro sforzo sarà gradito!”.

ponponcarta

DECORAZIONI
“Non impiegate nulla di sfarzoso: opterei per pon pon di carta dai colori delicati, magari abbinati alle tovaglie, fiocchi leggeri, coroncine e ghirlande di fiori…evitiamo mongolfiere di palloncini e fuochi d’artificio!”.

decorazionicoordinate

UN TEMA UNICO
“Assolutamente consigliato (e molto chic) scegliere un tema da riproporre nelle decorazioni e nelle bomboniere: abitini, delicati orsetti, mazzolini di fiori…”.

dtke10

ANIMAZIONE PER I PICCOLI
“Se al battesimo partecipano molti altri bimbi è consigliabile prevedere qualche forma di animazione: i piccoli si divertiranno un mondo e gli adulti ve ne saranno grati!”

d4rjgp

ALLATTAMENTO
“E’ vero che il Papa ha invitato le mamme ad allattare i loro piccoli anche in Chiesa, perché è un gesto assolutamente naturale, ma è importante mantenere il decoro: se è proprio necessario per tranquillizzarli, allattateli ma abbiate l’accortezza di coprire voi e la creaturina con un foulard”.

foto

FOTOGRAFI
“Sempre perchè NON è UN MATRIMONIO è carino chiedere ad alcuni amici e parenti (capaci) di scattare delle fotografie da condividere. Se proprio non potete farne a meno, contattate un fotografo, ma fate sì che sia discreto e non irrompa prendendo il sopravvento sulla cerimonia o stressando i partecipanti al ricevimento...i piccoli non amano il flash!”

cb4xf8

NO AI PIATTI DI CARTA
“Se lo spazio ve lo consente, ospitate il piccolo festeggiamento a casa o ancor meglio nella casa di campagna. Altrimenti scegliete un luogo intimo e raccolto, facendo riservare degli spazi a voi dedicati. Ma l’importante è non allestire con piatti, bicchieri e tovaglie di carta”.

BON TON
“La prima cosa da tener presente, in ogni singolo momento dell'organizzazione di un battesimo è che NON è UN MATRIMONIO: la semplicità e la delicatezza dei dettagli giocherà sicuramente a favore della riuscita di questa meravigliosa festa. Ricordatevi che il protagonista è il nuovo nato e che i suoi ritmi non devono essere stravolti”.
Facebook Twitter Google Plus More