cambio

Il cambio fuori casa: come organizzarsi

Di Giorgia Fanari
borsa4
22 Febbraio 2017 | Aggiornato il 16 Febbraio 2018
Dal pannolino alle calzine, senza dimenticare un giochino per intrattenere il neonato: i consigli di Marta Stella Bruzzone, pedagogista e co-fondatrice di MammeCheFatica.it, per organizzare la borsa del bambino per quando si è fuori casa
Facebook Twitter Google Plus More

Avere a che fare con un neonato non è certo un'impresa semplice, specie se si è mamma da poco. «Ma con qualche piccolo accorgimento e un po' di organizzazione si può fare tutto - spiega Marta Stella Bruzzone, pedagogista e co-fondatrice di MammeCheFatica.it -. Il primo aspetto fondamentale è riuscire a sintonizzarsi con il proprio piccolo. Una volta intuiti i tempi e i bisogni primari (latte e sonno) si riesce con più facilità a organizzare anche una breve passeggiata o una gita fuori porta». 

 

1. Scegliere la borsa adatta


Meglio evitare borse troppo pesanti da portare dietro: a seconda della durata del tempo fuori casa «consiglio una piccola borsa contenente lo stretto indispensabile». È meglio sceglierne una con scomparti separati, per dividere gli oggetti da mettere all’interno e avere tutto facilmente a portata di mano, anche nei momenti più critici e imprevisti. Ne esistono in commercio anche con fasciatoio da viaggio con lato impermeabile e con contenitore termico per il biberon. 

 

2. Cosa mettere nella borsa


«Per essere sempre pronte all’evenienza, ecco cosa mettere nella borsa:

  • 2 pannolini;
  • salviette umidificate da usare al momento del cambio pannolino;
  • body di riserva;
  • crema tipo pasta per il cambio pannolino;
  • calzine;
  • un telo di cotone multiuso adoperabile per il cambio o per l’allattamento;
  • ciuccio e biberon, se vengono utilizzati;
  • un paio di sacchetti per mettere la biancheria sporca».


3. Il doudou

«In più, consiglio di avere sempre con sé un piccolo doudou (orsacchiotto per neonati): è importante come strumento rassicurante se appoggiato vicino all’orecchio o al collo del neonato solitamente prima della nanna». Potrà essere anche un piccolo diversivo per intrattenere il bambino durante il cambio del pannolino.

Cambio fuori casa: giochino
Mettete in borsa un piccolo doudou: potrà essere un piccolo diversivo per intrattenere il bambino durante il cambio del pannolino | Pixabay

 

4. Cercare online dove cambiare il pannolino

Quando si è a spasso con il proprio bambino può essere difficile trovare il luogo giusto per allattarlo o cambiare il pannolino poiché non tutti i locali sono attrezzati con fasciatoi o spazi adatti. In questo caso, può essere comodo consultare la web app “BabyPitStoppers” grazie a cui è possibile trovare in giro per la città i punti adatti più vicini.
Basta accedere sul sito www.babypitstoppers.it e permettere la geolocalizzazione. Saranno quindi possibile due azioni: aggiungere un baby bit stop, anche con recensione e foto, oppure cercarlo in base ai servizi di cui si ha bisogno (spazio per allattare, possibilità di scaldare il biberon, spazio adatto per cambiare un pannolino, possibilità di accedere facilmente con un passeggino).