Estate

Come vestire il neonato in estate

Di Caterina Valletti
child-821214_1280
13 Giugno 2017 | Aggiornato il 27 Luglio 2018
Vestire il neonato con il caldo torrido dell'estate non è sempre facile. Avrà caldo? E le correnti d'aria? Per rispondere a queste domande abbiamo chiesto il parere dell'ostetrica Caterina Stefanelli
Facebook Twitter Google Plus More

Non è ancora estate, ma il caldo non ci lascia tregua: scegliere cosa mettere al neonato non è sempre scontato. Le sue esigenze posso essere diverse rispetto a quelle di un adulto. Ma come capirlo? L'ostetrica Caterina Stefanelli di Vita da Ostetrica ci svela qualche segreto per capire come il neonato reagisce al caldo estivo.

 

1. La borsa per il parto

I bambini che nascono in estate porteranno avranno bisogno di una borsa sicuramente più leggera per il post parto. «Prima di prepararla chiedete all'ospedale che cosa vi consiglia di preparare. L'ideale sarebbero cambi separati giorno per giorno, composti da body a mezze maniche di cotone, alcuni a manica lunga sempre di cotone, e una copertina di cotone (ne hanno anche in ospedale ma è meglio portarla da casa, così che abbia già l’odore della mamma). Nei reparti nascite di solito fa parecchio caldo, quindi vestirli a strati già con il body e una copertina di cotone può bastare».

 

La copertina in mussola di cotone, consigliata dall'ostetrica, sarà un buon alleato anche per le prime passeggiate. «Se si addormentano o inizia a tirare un'arietta fresca la copertina di cotone traspirante permette di avvolgerli dolcemente senza accaldarli troppo».

 

«La cosa importante da ricordare è che i neonati soffrono molto di più il caldo che il freddo: ovviamente stando fermi, supini, con la schiena sempre poggiata, sudano molto di più. Si tende di solito a sentire le estremità del corpo, ma in realtà le manine e i piedini sono sempre un po’ più freddi, proprio perché la circolazione arriva con più lentezza nelle estremità. Per sentire se hanno realmente caldo bisogna toccare la schiena e la nuca. È importante avere dietro sempre un cambio perché se al tocco notiamo che la schiena è troppo bagnata di sudore, si deve cambiare la tutina».

 

2. La borsa per le passeggiate


Nella borsa per le passeggiate è necessario avere:

  1. Body a mezze maniche di cotone fresco;
  2. Pantaloncini e magliettine da indossare sopra la tutina, per coprirli un po’ di più in caso di sbalzi di temperatura, da far indossare se si entra ad esempio in un centro commerciale o in un luogo più fresco;  
  3. Un cappellino per il sole;
  4. La crema solare a schermo totale (da mettere sempre anche se è nuvoloso); 
  5. La copertina di cotone.
     

 

3. Come vestirli in casa


«In casa, a seconda della temperatura (che è bene tenere sui 20 gradi in inverno e non troppo bassa in estate, evitando di abusare dell'aria condizionata), si consiglia di vestirli sempre con il body di cotone, mai nudi con solo il pannolino. Perché? Il cotone è traspirante e mantiene il giusto calore addosso e permette di buttare fuori quello in eccesso. Il telino di mussola cotone ha lo stesso principio: se si addormentano è bene utilizzarlo senza accaldarli troppo. I calzini di cotone possono essere tenuti a portata di mano in caso rimangano fermi troppo a lungo (durante un sonnellino) oppure per le uscite nel tardo pomeriggio o serali».

 

4. Il pannolino estivo

«Una cosa che accade spessissimo è che durante l’estate il pannolino normale possa sviluppare delle irritazioni nella zona intima e nella schiena. Alcuni pannolini, anche quelli migliori, sono in realtà poco traspiranti e quindi non adatti al caldo estivo. In questo caso è consigliabile usare pannolini che abbiano più cotone, che hanno meno assorbenza ma sono più traspiranti».