Suggerimenti per neo genitori

10 consigli utili per genitori alle prime armi

Di Sveva Galassi
neogenitori.600
18 febbraio 2019
Spesso i neo genitori, nonostante la grande felicità, sono sopraffatti da dubbi dopo la nascita del bambino. Ecco i 10 consigli fondamentali - secondo il neonatologo spagnolo Lloreda - che possono essere utili a mamma e papà per sopravvivere ai primissimi mesi del bebè.

 

I bambini non arrivano con un libro di istruzioni sotto le braccine alla nascita, né si portano dietro le risposte alle migliaia di domande che noi, neo genitori, ci andremo a porre.

 

Pertanto, è meglio mettere in atto la logica, il buon senso e accettare che si è finalmente genitori e che le nostre decisioni, buone o cattive, giuste o sbagliate, sono ciò che conta per il piccolo. Ovviamente non v'è alcun motivo per respingere le opinioni o l'esperienza dei nonni, dei fratelli, dei suoceri, degli amici, dei cugini... sapendo però che l'ultima parola è nostra e che il benessere del nostro bambino dipende da noi e non da quello che ci dicono gli altri.

 

TI PUO' INTERESSARE: Il neonato nei primi 18 mesi, consigli per crescerlo al meglio

 

È anche ovvio che vi siano comunque tanti dubbi. Il pediatra e neonatologo spagnolo Jose Maria Lloreda ha pubblicato il libro Manual de padres primerizos ("Manuale per i nuovi genitori"), una guida che vuole essere un punto di riferimento dove i neo genitori possono trovare le risposte alle domande più frequenti dopo la nascita di un bambino.

 

Il magazine spagnolo Serpadres.es ha identificato i 10 consigli fondamentali - secondo il neonatologo Lloreda - che possono essere utili ai neo genitori per sopravvivere ai primissimi mesi del bambino.

 

«Nessun genitore è perfetto. Quello che si decide di fare, se è accompagnato da amore, affetto, attenzione e rispetto per il bambino e per voi stessi, è meglio per i neo genitori e per lui», ha ricordato Lloreda.

 

LEGGI PURE: Le 20 cose da aspettarsi nel primo anno da mamma

 

Ecco quali sono i 10 consigli fondamentali:

 

 

1. Quelli che sanno di più del vostro bambino siete voi

 

A volte si tratta di concedervi un po' di tempo per iniziare a conoscere il vostro bambino e per conoscervi meglio. Abbiate pazienza, perché comunque quel momento arriva.

 

 

2. Praticamente su tutti gli argomenti ci sono opinioni e opzioni diverse

 

Non troverete mai la pace della "mente" se chiedete tutto a chiunque passi. Inoltre, accade qualcosa di molto curioso con bambini e neonati: tutti credono di avere il diritto di esprimere la propria opinione. Non cadete in questa trappola!

 

 

che dovete prendere decisioni

 

È possibile che all'inizio vi vengano le vertigini, ma appena passano alcuni giorni o settimane vedrete che le decisioni si riveleranno sempre quelle giuste per voi e il tuo bambino.

 

 

4. La stragrande maggioranza dei bambini sono e sembrano sani

 

Perciò non fatevi sopraffare da problemi fittizi. È chiaro che se iniziate ad esaminare il bambino con minuzia, ogni manciata di minuti troverete macchie sulla sua pelle, vicino all'ombelico, sulla sua testa... Mantenete la calma. Quando un bambino è malato o gli fa male qualcosa, lo fa sapere ai genitori.

 

 

5. Il bambino ha bisogno di contatto fisico e di alimentazione frequente, senza un programma e su richiesta

 

Perciò dimenticate l'orologio. Per quanto vi dicano che i bambini mangiano ogni tre ore, la pratica può essere molto diversa dalla teoria.

 

 

6. Non ci sono genitori perfetti

 

Il modo migliore per imparare è commettere errori. Non torturatevi pensando che ci siano altri genitori migliori, che prendano decisioni più appropriate, che gestiscano meglio le situazioni. Ponete l'attenzione solo su voi stessi e sul bambino e non su ciò che fanno gli altri. A ognuno il suo.

 

 

7. Il vostro bambino non assomiglierà a quello della televisione o a quello dei vicini

 

Magari il vostro nascerà gonfio o piagnucoloso. Non va bene il confronto. Non ci sono due bambini uguali, allo stesso modo occorre pensare che non ci sono due genitori uguali o due madri uguali.

 

 

8. Il bambino ha solo bisogno di tanto amore, affetto, rispetto e cura. Consigli sì, influenze no

 

Ciò che decidete di fare con il vostro bambino sarà il meglio per voi, non per gli altri. Non pensate a come soddisfare nonni, nonne, fratelli, sorelle... Il vostro bambino è vostro e dipende solo da voi che cosa volete fare o meno con lui. Non lasciatevi influenzare. Consigli, sì. Influenza, no.

 

 

9. Non giudicate gli altri se non volete essere giudicati

 

In realtà, se non vi concedete il lusso di commentare ciò che fratelli, cognati, amici, cugini, ecc. fanno con i loro bambini, loro non si sentiranno legittimati a commentare ciò che voi fate con il vostro. E se lo fanno, non vi mancheranno gli strumenti per dir loro un chiaro e forte "Va bene, ma solo fino a qui".

 

 

10. Non potete seguire ogni esperto che si occupa della cura dei bambini

 

Dottori, pediatri, ecc.: ognuno si concentra su un tema, ma per ogni bebè, è meglio sceglierne uno o due. Altrimenti finirete male.

 

Per approfondire:

 

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: