Home Neonato

La crescita del bambino, le tappe da 0 a 12 mesi

di Nostrofiglio Redazione - 01.07.2021 - Scrivici

neonato
Fonte: Shutterstock
Ogni giorno il bebè fa nuovi progressi. Ecco una tabella che mostra le principali tappe della crescita del bambino nel primo anno di vita.

La crescita del bambino

Nel primo anno di vita il neonato fa tantissimi progressi. Dal primo mese, quello in cui per la prima volta conosce la sua casa, si abitua alla sua culla, prende confidenza con l'allattamento (al seno o artificiale) al compimento del primo anno di età di cose nella vita di un bebè e dei suoi genitori ne succedono tantissime.

Il neonato cresce, inizia ad interagire con il mondo esterno, inizia i primi gorgheggi e poi la lallazione che verso i 12 mesi si trasforma nell'emissione delle prime paroline (mamma, papà, pappa, etc.). E poi l'imparare a stare seduti, a gattonare, i primi passi. I primi 12 mesi di vita del bambino sono intensi di emozioni, scoperte, novità.

Scopriamo in questa guida quali sono, nello specifico le principali tappe dello sviluppo di un bambino nel primo anno di vita. 

Lo sviluppo del bambino

Il 90-95% di tutti i bambini sani raggiunge lo stesso grado di sviluppo nei primi 12 mesi di vita. Ci sono delle tabelle che sono dei punti di riferimento importanti per regolarsi e controllare la crescita del proprio piccolo, ma è bene ricordare che non contengono verità assolute.

Quindi nessuna paura se il tuo bambino non si adatta al 100% alle tabelle. Molti bambini sani hanno diverse priorità nello sviluppo: magari iniziano a camminare velocemente ma a parlare più tardi oppure il contrario.

Se hai la sensazione che il tuo bambino non si stia sviluppando nel modo giusto, non farti prendere dall'ansia ma vai a fondo. Annota per qualche settimana quello che osservi e parlane con il pediatra.

La tabella dello sviluppo

Sorriso, Socialità
3 mesi 6 mesi 9 mesi 12 mesi
Mantiene il contatto visivo, se necessario anche girando la testa. Sorride a conoscenti ed estranei. Accetta volentieri il contatto con gli sguardi. Gli piacciono i giochi con frequenti cambi di posizione. Distingue gli estranei dalle persone conosciute. Può essere timido. Prende da solo contatto con gli altri
Comprensione
3 mesi 6 mesi 9 mesi 12 mesi
Segue un oggetto con gli occhi quando si muove. Osserva con attenzione ciò che accade intorno a lui. Tocca ed esamina le cose con la bocca. Esamina intensamente gli oggetti con gli occhi, le mani e la bocca. Ritrova velocemente un giocattolo che era nascosto.
Linguaggio
3 mesi 6 mesi 9 mesi 12 mesi
Emette gridolini diversi per segnalare fame, dolore o noia "Chiacchiera" con diversi suoni tra sé e sé o con gli altri Emette lunghe catene sillabiche con la "a" (wawawa) Raddoppia le sillabe con la "a" (ma-ma, da-da)
Sviluppo motorio della mano
3 mesi 6 mesi 9 mesi 12 mesi
Porta le mani al petto Passa le cose da una mano all'altra Tiene stretti gli oggetti con una o due mani Afferra con il pollice e l'indice ("a pinzetta")
Sviluppo motorio generale
3 mesi 6 mesi 9 mesi 12 mesi
Solleva la testa in posizione prona appoggiandosi sugli avambracci Ha il controllo della testa, piega le braccia se lo si solleva per farlo sedere. Si gira dalla posizione supina a quella prona e viceversa Si siede con la schiena dritta e ha un buon controllo della testa. Striscia, va a carponi (circa il 15% dei bambini salta questa fase) Riesce a stare in piedi appoggiandosi ai mobili e alle pareti

Fonte: (Neurologia dello sviluppo e neuropediatria) di Richard Michelis/Gerhard Niemann. Articolo tratto da Eltern

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli