Bambini 1-3 anni

Faccio tutto da solo!

pappa_bambino
08 Luglio 2008
Vuole mangiare da solo (è ovvio con le mani). E non vuole aiuto per mettersi le scarpe (puntualmente al contrario). Bene, tuo figlio sta facendo i primi passi per diventare autonomo. Dategli fiducia e lasciatelo sperimentare. I bambini imparano di più se risolvono da soli i problemi.
Facebook Twitter Google Plus More

Luca corre da solo, Chiara si alza e cammina barcollando ancora appoggiata con una mano alla parete. Niente è più al sicuro con quei due in giro. Chiara adora il cassetto con le salviette colorate, riesce ad aprirlo e a gettare per terra tutto il contenuto.

 

"Faccio da solo!" Il cervello di Luca e Chiara è programmato per l’autonomia

 

Luca invece ama la tecnologia. Adora i tasti del lettore DVD. E a volte, se un CD è già inserito, riesce anche a farlo suonare. Luca e Chiara si trovano nella fase della scoperta “della causa e dell’effetto”.

Non si fermano mai: che cosa succede se tiro la tovaglia? Che cosa si nasconde dentro il vaso?

Per i genitori è un periodo senza un attimo di tregua, ma i piccoli hanno bisogno di sperimentare. Possono elaborare fino a 300 nuove informazioni al giorno e nel loro sviluppo psicologico imparano di più se possono risolvere da soli i problemi. Leggi anche Mio figlio è un pericolo pubblico!

Verso la conquista dell'autonomia

Attorno ai due anni i bambini "lottano" per l’indipendenza. Chiara si esercita per mettersi le scarpe o per sistemarsi il berretto e brontola se la mamma vuole aiutarla. Luca prova a far funzionare il DVD.

I genitori, in questa fase dello sviluppo, devono continuamente decidere quando favorire e quando invece frenare i tentativi di autonomia del loro bambino, tentativi che spesso rubano un sacco di tempo.

Lascia che si alleni a fare da solo

La voglia di diventare autonomi ha un significato importante. Il bambino si esercita con modelli di gestione complessi, che poi vengono memorizzati nel suo cervello e quando serve vengono richiamati.

Luca vuole mangiare da solo la minestra? All’inizio è un disastro, minestrina dappertutto. Ma solo così tra qualche mese riuscirà a mangiare da solo. Vuole mettersi le scarpe da solo ma sono sempre al contrario? Lascialo fare, magari mettendogli la scarpa giusta davanti al piede giusto. Vedrai, presto non sbaglierà più.

Regala a tuo figlio la voglia di indipendenza. Ecco come:

 

  • Lascia che faccia esperimenti con l'acqua, la sabbia, le creme;

  • fai in modo che possa giocare in casa senza pericoli;

  • coinvolgi il bambino nelle faccende domestiche;

  • crea dei cassetti che lui possa svuotare e riempire;

  • sfogliate insieme dei libri e chiedigli i nomi delle cose raffigurate;

  • giocate insieme a nascondino.

 

(Articolo tratto da Eltern)

Altri articoli sul tema:

Piccole pesti, Io gioco un po' da solo, E' giusto dire sempre no?