Salute

11 comportamenti A RISCHIO per la salute dei bambini italiani

02 Dicembre 2014
Poco sport, fumo e alcol in gravidanza. Molti neonati vengono ancora messi a dormire a pancia in giù, nonostante le campagne di sensibilizzazione anti-Sind e già da piccolissimi hanno la tv o il tablet come babysitter. Questo è quanto emerso da una prima indagine, condotta dall'ospedale pediatrico Meyer di Firenze e finanziata dal Ministero della Salute, su un campione di 3000 famiglie di cinque città italiane lungo tutto lo Stivale
Facebook Twitter More
alimentiacidofolico


ACIDO FOLICO
Solo il 30% delle donne ha assunto acido folico prima del concepimento, nonostante l'80% delle donne intervistate abbia dichiarato di aver cercato l'attuale gravidanza.
Assumere acido folico riduce molto il rischio di alcune importanti malformazioni congenite del bambino, in particolare della spina bifida.

fumogravidanza

FUMO IN GRAVIDANZA

Almeno 1 donna su 4 è stata esposta in qualche misura agli effetti negativi del fumo di sigaretta per tutta la gravidanza.
Fumare fa male alla salute. E in gravidanza fa male alla salute del nascituro perché determina un maggiore rischio di aborto, parto prematuro, basso peso alla nascita del bambino e morte improvvisa del lattante, oltre che la possibilità che il bambino abbia l'asma e possa ammalarsi di tumore durante l'infanzia

vinogravidanza

ALCOL

Il 9% delle donne ha dichiarato di aver bevuto abitualmente nel 1 trimestre di gravidanza e il 4% di averlo fatto durante tutta la gravidanza.
La raccomandazione è di astenersi dal bere alcolici durante tutta la gravidanza.

grassogravidanza

PESO

Prima dell'inizio della gravidanza il 13% delle donne risultava in sovrappeso e il 6 % obeso.
Il sovrappeso può avere effetti sulla salute di mamma (diabete gravidico, ipertensione) e nascituro.

sportgravidanza

SPORT

Solo 1 donna su 4 ha praticato sport durante la gravidanza in maniera non saltuaria. Le Linee guida di altri paesi consigliano una attività fisica regolare di moderata intensità per più giorni a settimana. Serve per la prevenzione di obesità e diabete gravidico e per le conseguenze sul bambino.

nannaneonato

POSIZIONE NANNA

Solo il 76% dei neonati dormiva a pancia in su a 2 mesi di vita. Il 7% dei bambini dormiva prono e il 18% di fianco, posizioni entrambe sconsigliate.
La posizione supina risulta protettiva nei confronti della morte in culla (SIDS).

cullaletto

POSIZIONE CULLA

L'ambiente di sonno più sicuro per il neonato è la stanza dove dormono i genitori. La culla andrebbe posta lì. ll 62% dei genitori intervistati attua questo comportamento protettivo.
Questo è uno delle precauzioni anti-SIDS secondo raccomandazioni nazionali e internazionali.

fumoneonato

FUMO E BAMBINI

Circa il 3% dei bambini nei primi 6 mesi e a 12 mesi di vita è esposto al fumo passivo (adulti fumano in casa in presenza del bambino), ma ben il 17% di questi bambini viene esposto più di 1 ora al giorno.

fasciatoio

CADUTE

Secondo lo studio dell'Ospedale Meyer, il 21,2% dei bambini ha avuto un incidente nei primi 12 mesi di vita. In particolare, in gran parte è stata una caduta da un piano rialzato tale da ricorrere ad un pronto soccorso. Attenzione quindi a lasciare da solo il neonato sul fasciatoio o magari nel lettone

neonatotablet

TV E TABLET

Il 72% dei genitori intervistati ha dichiarato che il bambino di un anno rimane davanti alla televisione o ad altro media elettronico (PC, tablet, smartphone) acceso, senza differenze tra giorni feriali o fine settimana. Nel 21% dei casi l'esposizione è superiore a 1 ora al giorno. L'8% dei genitori ha dichiarato di lasciare il bambino da solo davanti alla televisione.

percentili

OBESITA'

Dopo aver confrontato i pesi e le altezze dei bambini partecipanti al progetto con le tavole di riferimento dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, risulta che a 12 mesi il 23,4% dei maschietti e il 22,1% delle femminucce è al di sopra del valore soglia utilizzato per la definizione dei bambini sovrappeso (85° centile dell'indice di massa corporea o “BMI”). L’obesità infantile incomincia a registrarsi già al primo anno.


ACIDO FOLICO
Solo il 30% delle donne ha assunto acido folico prima del concepimento, nonostante l'80% delle donne intervistate abbia dichiarato di aver cercato l'attuale gravidanza.
Assumere acido folico riduce molto il rischio di alcune importanti malformazioni congenite del bambino, in particolare della spina bifida.
Facebook Twitter More