Home Neonato Cura e salute

Bambini con la coda: perché nascono così

di Viola Stellati - 10.07.2023 - Scrivici

bambini-con-la-coda
Fonte: Shutterstock
Di bambini con la coda se ne contano circa 40 in tutto il mondo, una condizione che purtroppo non presagisce nulla di buono

In questo articolo

Bambini con la coda

Non vi stiamo prendendo in giro: in tutto il nostro pianeta ci sono alcuni casi di bambini con la coda. Certo, sono eventi assai rari, ma ciò non toglie che possa accadere che alcuni neonati al momento della loro venuta al mondo possiedano appendici posteriori disossate, quindi delle vere e proprie code che possono arrivare anche a una lunghezza di 18 centimetri, o almeno così si può leggere su uno studio pubblicato sull'Asian Journal of Neurosurgery. Scopriamo insieme da cosa dipende e cosa occorre fare.

Bambini con la coda: i casi nel mondo

Secondo quanto riportato su un articolo pubblicato dal Corriere della Sera, i bambini con la coda vengono al mondo soprattutto in specifiche aree geografiche, ovvero quelle particolarmente povere tanto che non vengono nemmeno portati in ospedale.

Sono giovani creature che involontariamente provocano ansia e angoscia nei genitori. Fino a questo momento nei registri ufficiali è possibile leggere di circa 40 bambini nati con una coda morbida, ma purtroppo la teoria che cerca di spiegare questa condizione è obsoleta e controversa.

Perché nascono così

Stando a quanto si legge su un articolo pubblicato da Sciencealert, negli anni '80 gli scienziati hanno ritenuto che la causa fosse da ricercare nella teoria evoluzionista di Darwin.

Il biologo, naturalista, antropologo, geologo ed esploratore britannico sosteneva che le code negli esseri umani erano degli incidenti evolutivi o i resti rudimentali di un antenato primate munito di coda.

Per gli studiosi, quindi, si trattava di una mutazione genetica che, vista la non necessità, ha eliminato le code negli esseri umani che però in alcuni casi possono comparire.

Stando alle ricerche dell'epoca, le code potevano essere di due tipi:

  • vestigiale: ereditata dai nostri antenati e innocua;
  • pseudocoda: un' escrescenza dal coccige legata a difetti della nascita;

Entrambe, tuttavia, potevano rappresentare una fusione incompleta della colonna vertebrale, nota come disrafismo spinale. Si tratterebbe perciò di un disturbo della crescita dell'embrione perché circa a cinque settimane di sviluppo emerge una struttura simile a una coda che, entro l'ottava settimana, viene riassorbita.

In sostanza, quindi, se permane fino alla nascita potrebbe indicare la presenza di un difetto congenito più grande.

Cosa comporta

Come è possibile immaginare, non è una condizione da sottovalutare. Oltre a problemi emotivi, infatti, stando a quanto emerso da uno studio pubblicato sul Journal of Pediatric Surgery, i bambini con la coda tendono ad avere difetti neurologici poiché le code vestigiali non sono benigne e, anzi, possono essere associate a un disrafismo sottostante.

Andando più nel dettaglio si scopre che circa la metà dei casi analizzati erano associati a meningocele o spina bifida occulta

Cosa fare

I bambini con la coda sono quindi delle creature che hanno bisogno di diverse cure mediche. Infatti, se storicamente sono state considerate code "vestigiali", siamo ora a conoscenza del fatto che in realtà non contengono ossa, cartilagine o midollo spinale.

Ciò vuol dire che si trovano lì ma che la loro funzione non è affatto chiara e che quindi non sono innocue come pensavano precedentemente gli scienziati.

Tecnicamente questa condizione si potrebbe risolvere tramite un intervento chirurgico, ma la verità è che spesso la sua presenza è purtroppo correlata, secondo l'opinione comune di alcuni Paesi del mondo, a stigma sociale e superstizione, tanto che i bambini non vengono neppure portati in ospedale e la coda viene nascosta

Inoltre, non ci sono ancora abbastanza ricerche su dove risieda l'anomalia congenita, e quindi è un argomento che necessita non solo di sensibilizzazione, ma anche di ulteriori approfondimenti.

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli