Home Neonato Cura e salute

Come faccio a tagliare le unghie del neonato?

di Valentina D'Andrea - 07.12.2021 - Scrivici

unghie
Fonte: Shutterstock
Nei primi mesi di vita è importante tagliere le unghie al neonato perché altrimenti si potrebbe graffiare accidentalmente il viso

Tagliare le unghie al neonato per la prima volta può spaventare qualche genitore che teme di far male al proprio piccolino, ma si tratta di un'operazione necessaria. Se il bimbo ha le unghiette troppo lunghe, infatti, potrebbe graffiarsi in modo accidentale, soprattutto durante i primi mesi dove non è in grado di controllare pienamente i propri movimenti.

Ecco dunque una piccola guida per imparare a tagliare le unghie al neonato.

In questo articolo

Dopo tempo quanto bisogna tagliare le unghie al neonato?

Le unghie del neonato possono essere accorciate fin dai primi giorni di vita, nonostante sopravviva ancora la credenza secondo cui le unghiette non andrebbero tagliate prima del primo mese di vita. Qualche volta, infatti, le unghie del neonato sono abbastanza lunghe già alla nascita e se non vengono tagliate c'è il rischio che il piccolino si faccia male. Le unghie delle mani, inoltre, crescono molto velocemente e sarà quindi opportuno accorciarne la lunghezza circa una volta alla settimana. Cosa si può usare per farlo? Meglio le forbicine o il tagliaunghie?

Come tagliare le unghie al neonato

Come dicevamo all'inizio, l'idea di tagliare le unghie di dita così piccole e fragili potrebbe spaventare molte neomamme, ma non c'è nella da temere. Nelle prime 2-3 settimane di vita, quando le unghie del neonato sono ancora molto "morbide", è possibile accorciarle utilizzando una lima in cartone che non provoca fastidio al bambino e non rischia di danneggiare l'unghia. Dopo circa 3 settimane/un mese si può passare alle forbicine apposite dalla punta arrotondata che si acquistano comunemente in farmacia e nei negozi per bambini. No, invece, all'utilizzo del tagliaunghie che potrà essere usato solo con i bimbi più grandicelli.

Quando taglierete le unghie per la prima volta, il neonato potrebbe infastidirsi e lamentarsi, per questo motivo il consiglio è di farlo quando è più tranquillo e collaborativo.

Se vedi che è troppo agitato, aspetta un'oretta e poi ritenta. Secondo quanto riporta l'opuscolo del Ministero della Salute, il momento migliore è dopo il bagnetto, oppure, come suggerisce la guida della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), lo si può fare durante o dopo la poppata, oppure proprio mentre il neonato dorme.

Passiamo ora alla parte pratica e vediamo passo dopo passo come procedere.

  1. posizionati in un'area ben illuminata;
  2. tieni la manina ben ferma per evitare che si possa fare male se si muove improvvisamente (meglio farsi aiutare da una seconda persona);
  3. tira delicatamente la pelle del polpastrello verso il palmo della mano così da avere più margine per tagliare l'unghia;
  4. esegui un taglio dritto senza seguire la curvatura e lima successivamente la parte dell'unghia rimasta appuntita;
  5. non tagliare le unghie troppo corte per non correre il rischio di provocare un sanguinamento.

Cosa fare se il ditino sanguina

Può capitare anche ai genitori più attenti che tagliando le unghie al neonato si provochi un lieve sanguinamento: non sentitevi assolutamente in colpa! Mantenete la calma e lavate il ditino con acqua e sapone o con acqua ossigenata e poi esercitate una leggera pressione con un fazzolettino o una garza per qualche minuti. No a creme o cerotti: le prime potrebbero essere succhiate, i secondi potrebbero provocare soffocamenti.

Quando e come tagliare le unghie dei piedi

Anche le unghiette dei piedi vanno tagliate con una forbicina eseguendo un taglio lineare e facendo attenzione a mantenere gli angoli ai lati delle unghie. Sia per le unghie delle mani che per quelle dei piedi, è importante non approfondire troppo il taglio per prevenire il rischio di unghia incarnita.

Per quanto riguarda la frequenza, invece, sappiamo che le unghie dei piedini crescono più lentamente e quindi sarà sufficiente tagliarle un paio di volte al mese.

Se si verifica un’infezione

Nei neonati potrebbe capitare che si manifesti un'infezione attorno all'unghia, comunemente conosciuta con il termine paronichia.

Se dovesse succedere, non allarmatevi perché molto spesso si risolve da sé senza bisogno di cure particolati. Se però l'infezione dovesse diffondere sulla pelle del dito o dei piedi, facendo diventare l'area gonfia e rossa, allora è il caso di rivolgersi al pediatra.

Altre fonti utilizzate per l'articolo: materiale informativo dell'Ospedale Meyer di Firenze; guida "il bambino nella sua famiglia" della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP)

Revisionato da Francesca De Ruvo

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli