Home Neonato Cura e salute

Epidemia virus respiratorio sinciziale tra i neonati

di Monica De Chirico - 27.10.2021 - Scrivici

virus-respiratorio-sinciziale-neonato
Fonte: Shutterstock
Epidemia virus respiratorio sinciziale: è allarme tra i neonati. R eparti pediatrici e terapie intensive degli ospedali pieni di neonati con bronchioliti e polmoniti causate dal virus

Virus respiratorio sinciziale

In italia è allarme per l'epidemia di un virus respiratorio sinciziale che sta colpendo soprattutto bambini molto piccoli. I reparti pediatrici e le terapie intensive degli ospedali stanno registrano un numero altissimo di neonati e bebè con bronchioliti e polmoniti causate da questo virus. Sembrerebbe che al momento ci siano 16 piccoli ricoverati a Padova, di cui 4 intubati in rianimazione, al Policlinico Umberto I di Roma 10 i ricoverati, di cui 2, di appena un mese di vita, in terapia intensiva, ma anche nelle altre regioni la situazione sta diventando preoccupante.

Che cosa è il Virus Respiratorio Sinciziale (RSV)?

Si tratta di un'agente virale molto contagioso. La trasmissione può avvenire per via aerea o per contatto diretto con il materiale infetto e le secrezioni nasali che contengono il patogeno. Tra gli adulti e i bambini più grandi si manifesta in forma lieve, mentre durante la prima infanzia è spesso cauda di polmonite e bronchiolite.


Questo virus si diffonde ogni anno durante l'inverno e il periodo di maggior contagio è tra novembre e aprile, con un picco nei mesi di gennaio, febbraio e marzo. Quest'anno l'epidemia sarebbe arrivata in Italia con due mesi di anticipo.

Sintomi del Virus Respiratorio Sinciziale

Questa malattia si manifesta spesso in queste forme: naso che cola, faringite, febbre, tosse e respiro sibilante e se l'infezione è grave, può portare a distress respiratorio.

Tra i neonati e i bambini sotto i due anni, che contraggono l'infezione per la prima volta, può presentarsi con una bronchiolite o polmonite, anche in forme molto severe.

Il virus può essere trasmesso in famiglia da parte dei bambini in età scolare che vanno incontro a reinfezione.

Esiste un vaccino?

Non esiste un vaccino specifico contro il virus respiratorio sinciziale (Rsv - Respiratory syncytial virus), ma ci sono diversi studi, sperimentazioni e ricerche rivolte in questa direzione.

Come prevenire il Virus Respiratorio Sinciziale?

Le misure preventive più importanti da seguire sono:

  • Lavare spesso e bene le mani
  • Usare fazzolettini monouso e buttarli sempre nella spazzatura
  • Se un bambino inizia a manifestare sintomi tipici di un raffreddore, è assolutamente consigliato di tenerlo lontano dai bambini più piccoli

Vittoria, la figlia di Chiara Ferragni e Fedez, colpita dal Virus

In una story Fedez avrebbe rivelato qual è stata la causa del ricovero della figlia Vittoria, sette mesi, di cui aveva dato la notizia qualche giorno fa. La bimba sarebbe stata ricoverata, dopo essere stata mandata a casa con l'invito ai genitori di tenerla sotto osservazione. La situazione è peggiorata nella notte. Sembrerebbe che la piccola sia stata colpita da questo virus.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli