Home Neonato Cura e salute

La fontanella del neonato pulsa, devo preoccuparmi?

di Valentina D'Andrea - 05.02.2015 - Scrivici

f0112343-baby_girl_playing_with_dangling_teddybear-spl.600
Se pulsa in modo vistoso e la zona appare gonfia e/o arrossata e, soprattutto, il bambino ha la febbre, appare lamentoso, abbattuto, poco reattivo bisogna andare al Pronto Soccorso. 

Fino a quando è presente, la fontanella può essere considerata la spia dello stato di benessere del cervello: se pulsa in modo vistoso e la zona appare gonfia e/o arrossata e, soprattutto, il bambino ha la febbre, appare lamentoso, abbattuto, poco reattivo bisogna andare al Pronto Soccorso.

C’è un altro segno da non trascurare quando il bambino ha la febbre: l’affossamento della fontanella, che può esprimere uno stato di disidratazione. Il bambino può cioè avere perso troppi liquidi attraverso la sudorazione, a causa dell’elevata temperatura del corpo oppure del vomito o della diarrea. Anche in questo caso è meglio andare subito al Pronto Soccorso.

#Non è vero che fino a quando la fontanella è aperta è più facile che il bambino si disidrati se gli viene la febbre. È invece vero che più il bambino è piccolo più il rischio di disidratazione è alto.

(Consulenza della Società italiana delle Cure Primarie Pediatriche)

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati

ultimi articoli