Home Neonato Cura e salute

Grani di miglio nel neonato: cause e rimedi

di Niccolò De Rosa - 21.04.2022 - Scrivici

grani-di-miglio-nel-neonato-cause-e-rimedi
Fonte: Shutterstock
Piccoli puntini bianchi che compaiono sul volto dei neonati: sono i grani di miglio, minuscoli inestetismi assolutamente innocui

Grandi di miglio nei neonati

Non è raro che a poche settimane dalla nascita il visino del bebé si riempia di tanti piccoli puntini bianchi: sono i cosiddetti "grani di miglio", piccoli inestetismi della pelle che però non devono destare alcune preoccupazione.

In questo articolo

Grani di miglio: cosa sono?

I grani di miglio dono delle piccolissime cisti sebacee superficiali piene di cheratina, la proteina presente anche nelle unghie e nei capelli. Tali minuscole protuberanze - non superano i 2 mm di diamtero - presentano un aspetto tondeggiande e mantengono una consistenza piuttosto morbida. Il nome con il quale sono conosciute derive ovviamenta dalla somiglianza con i semini di miglio, il cereale che piace tanto agli uccellini domestici.

Queste cisti vengono definite inestetismi della pelle in quanto possono alterare l'aspetto estetico, ma non causano dolore o prurito né comportano alcun problema di salute.

Grani di miglio nei neonati: le cause

Negli adulti il fenomeno riguarda principalmente le donne e può essere favorito dalla predisposizione della pelle (spesso un incompleto sviluppo delle ghiandole sebacee contribuisce allo sviluppo dei puntini bianchi), utilizzo di prodotti cosmetici non adatti o un eccessiva esposizione ai raggi UVA. Tuttavia i grandi di miglio possono comparire anche sui neonati, specialmente su nasino, guance, mento e fronte.

Nei bebé però la scienza non è ancora concorde nell'identificare la causa scatenante. Al momento l'ipotesi più accreditata attribuisce la comparsa dei grani di miglio agli ormoni materni che resterebbero in circolo per qualche settimana anche dopo la nascita.

Grani di miglio: rimedi e cosa non fare

A differenza di quanto accade negli adulti, nei neonati la comparsa dei grani di miglio è una condizione assolutamente transitoria, che può durare al massimo 1/2 mesi, anche se nella maggior parte dei casi basta aspettare qualche settimana per vedere il visino del bebé libero da qualsiasi puntino.

Se dunque un soggetto adulto potrebbe "combattere" i grani ricorrendo a creme a base di lidocaina, esfolianti o persino trattamenti con il laser, quando si tratta di neonati occorre solo avere un po' pazienza.

Unico trattamento accettato: pulizia accurata e quotidiana del viso usando saponi non aggressivi.

Assolutamente vietati prodotti anti-acne, sfregamenti o manipolazioni per schiacciare o rimuovere i puntini. Si rischierebbe solo di irritare la pelle del bimbo.

FONTI: Uppa.it; Healthline

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli