Salute

Il bambino ha il raffreddore? Sotto i 2 anni, meglio non dare farmaci

raffreddore
02 Dicembre 2014
E' il consiglio della Food and drug administration, l'ente Usa che regola farmaci e cibi. Se il bambino ha meno di due anni sarebbe meglio evitare qualsiasi tipo di farmaco da banco. Per alleviare il piccolo, sì a lavaggi nasali e aspiratori. E a un umidificatore in casa.
Facebook Twitter Google Plus More

Punto primo: se il bimbo ha il raffreddore e ha meno di due anni, sarebbe meglio evitare qualsiasi tipo di farmaco da banco. Potrebbe avere anche gravi effetti collaterali.

 

Punto secondo: il raffreddore è un'infezione virale, quindi non può essere trattato con antibiotici.

 

Punto terzo: non tutti i raffreddori meritano una visita dal dottore. Questi i tre consigli della Food and drug administration (Fda), ente americano che regola farmaci e cibi. Inoltre, sempre secondo la Fda occorre chiamare il pediatra:

  • ai primi segni di malessere se il piccolo ha meno di tre mesi,
  • se il piccolo ha meno di due mesi e ha la febbre,
  • se il bambino ha la febbre che supera il 38.8°C,
  • se non mangia o beve e ci sono segni di disidratazione,
  • se la respirazione è difficoltosa,
  • se le labbra diventano blu,
  • se gli fanno male le orecchie,
  • se è troppo sonnolento,
  • se la tosse dura più di tre settimane
  • se ci sono segni di peggioramento. 

Questi sintomi infatti segnalano che il bambino potrebbe avere qualcosa di più di un semplice raffreddore. Ma che cosa si può fare quindi in caso di raffreddore? 

 

Che cosa si può fare quando un bimbo ha la febbre o il raffreddore?

 

Secondo Amy Taylor, pediatra dell'FDA, è possibile fare lavaggi nasali con acqua salata o soluzione salina nei neonati con una siringa senza ago, usare un vaporizzatore o un umidificatore se l'aria in casa è troppo secca e ibuprufene per ridurre febbre e dolori. Oppure usare un aspiratore nasale.

 

Un raffreddore "passa circa in una, due settimane, senza dover ricorrere necessariamente a farmaci" continua la pediatra Amy Taylor. "Se il bambino ha più di due anni, alcuni farmaci da banco possono essere utili per migliorare i sintomi. Ma non aiutano a guarire prima."

 

Per esempio la tosse è uno dei normali sintomi, ma non sempre è un male perché aiuta il corpo a espellere il muco dalle vie aeree e proteggere i polmoni. In questo caso fa bene bere molti liquidi, in particolare bevande calde.

 

Fonte: FDA

Leggi I consigli per aiutare il bambino a superare la febbre

Vuoi confrontarti con altre mamme nella tua stessa situazione? Vai alforum dedicato a salute e malattie