Salute

Il neonato respira con un rantolo: ha la bronchite?

pha-283128
01 Marzo 2015
Respira con un rantolo: ha la bronchite? Il respiro rumoroso non va mai sottovalutato, anche se quasi sempre dipende dalla presenza di muco nel nasino e, quindi, non è un segnale significativo.
Facebook Twitter Google Plus More

Respira con un rantolo: ha la bronchite? Il respiro rumoroso non va mai sottovalutato, anche se quasi sempre dipende dalla presenza di muco nel nasino e, quindi, non è un segnale significativo. Se si associa un sibilo o si ha la sensazione che il bambino sia in affanno bisogna rivolgersi tempestivamente al pediatra. Il bambino potrà così essere sottoposto all’auscultazione dei bronchi, che permette al pediatra di avere una prima idea dell’origine del problema.

 

In generale, il respiro affannoso, associato a rumore o fischi, è dovuto a un temporaneo restringimento dei bronchi che può essere determinato dal contatto con virus, batteri o sostanze irritanti. È importante, inoltre, prestare attenzione alle condizioni generali del bambino: se ha appetito, è vivace, reattivo non c’è da preoccuparsi. Per contro, se è lamentoso, abbattuto, senza appetito la situazione non va trascurata, quindi si deve sentire il pediatra.

 

(Consulenza della Società italiana delle Cure Primarie Pediatriche)

 

GUARDA ANCHE IL VIDEO: