SEDERE

Il neonato ha fatto la cacca diversa dal solito: ma come deve essere la cacca se tutto va bene?

f0112831-close_up_of_baby_girl_s_feet-spl
02 Giugno 2015
Quando tutto va bene, la cacca degli allattati al seno è semiliquida, morbida e di colore giallo ocra, con un odore molto caratteristico e non spiacevole. A volte può essere verdastra, per via del verificarsi di particolari processi ossidativi, ma questa eventualità, se non è associata ad altri sintomi (pianto lamentoso, irrequietezza, rifiuto della poppata), non ha alcun significato.
Facebook Twitter More

Quando tutto va bene, la cacca degli allattati al seno è semiliquida, morbida e di colore giallo ocra, con un odore molto caratteristico e non spiacevole. A volte può essere verdastra, per via del verificarsi di particolari processi ossidativi, ma questa eventualità, se non è associata ad altri sintomi (pianto lamentoso, irrequietezza, rifiuto della poppata), non ha alcun significato. Nei piccoli nutriti artificialmente l’odore è più vicino a quello che caratterizza le feci a partire dallo svezzamento, la consistenza può essere maggiore, il colore più scuro.

 

Le feci dure, di forma rotondeggiante sono tipiche di un’attività dell’intestino rallentata e possono comparire quando inizia lo svezzamento o negli allattatati artificialmente, non negli allattati al seno. Feci con consistenza simile a quella della maionese impazzita, con un odore marcatamente acido o, comunque molto sgradevole, magari con presenza di muco potrebbero segnalare che qualcosa non va, soprattutto se associate a malessere generale e febbre. In questo caso bisogna quindi rivolgersi al pediatra.

 

#Non è vero che si può parlare di stitichezza quando il bambino non fa la cacca ogni giorno. In realtà, se le feci sono morbide, l’attività dell’intestino va considerata soddisfacente anche se il piccolo si scarica ogni tre giorni. Questo vale anche per gli allattati al seno.

 

 

(Consulenza della Società italiana delle Cure Primarie Pediatriche)

 

GUARDA ANCHE IL VIDEO: