Home Neonato Cura e salute

Il neonato non vuole fare il bagnetto, cosa fare

di Sveva Galassi - 18.08.2020 - Scrivici

neonata-piange
Fonte: Shutterstock
Spesso accade che i neonati manifestino ostilità nei confronti del momento del bagnetto, mettendosi a piangere. E' importante, per questo motivo, che i genitori creino una routine attorno al bagnetto in un ambiente rilassante. Ecco alcuni suggerimenti per insegnare ai più piccoli la corretta routine dei lavaggi.

Per un neonato il momento del bagnetto è importante non soltanto per la sua igiene e, dunque, per il suo benessere, ma anche perché si tratta di un'occasione per fare nuove scoperte. Il contatto con l'acqua può stimolare lo sviluppo cerebrale del piccolo, che compie così esperienze.

Per questo motivo è opportuno che i genitori predispongano tutto in un ambiente tranquillo, affinché il momento del bagnetto si svolga in maniera piacevole e rilassante. Fondamentale è anche creare per il piccolo attorno al bagnetto una routine (magari facendolo sempre allo stesso orario durante la sera), per far in modo che il piccolo la percepisca come una bella pratica quotidiana.

A volte, però, può accadere che il neonato si rifiuti di fare il bagnetto, mettendosi a piangere. Perché succede ciò e cosa fare in questo caso? Ecco alcuni suggerimenti.

In questo articolo

Il neonato non vuole fare il bagnetto: perché succede?

Il bagnetto al neonato può essere fatto subito dopo la caduta del cordone ombelicale. E' possibile utilizzare una vaschetta semplice, ma comoda, riempità a metà e con una temperatura di 36/37 gradi. La temperatura dell'acqua è importante, poiché la sua pelle è molto più sensibile.

Ci sono vari fattori che possono spingere il neonato ad avere ostilità nei confornti del bagnetto. Uno di questi può essere il lavaggio dei capelli, che può risultare al bambino fastidioso, a causa della mancanza di spazio nella vaschetta oppure a causa dell'acqua con il sapone, che può andare facilmente sugli occhi. Se non è troppo piccolo, si può usare la vasca grande per sostenerlo meglio, rinfrescandogli intanto la testa.

Il neonato potrebbe anche provare fastidio nei confronti di saponi troppo forti che ledono la sua pelle delicata. Per questo motivo è consigliabile non lavare il bambino con scrupolo eccessivo o magari strofinando, per non causare allergie. Infatti, poiché la pelle è molto sensibile, può essere irritata facilmente e può iniziare a prudere o a tirare.

5 consigli per insegnare ai bambini una corretta routine dei lavaggi

Ecco alcuni suggerimenti per genitori, per fare in modo che i neonati e i bambini percepiscano come positiva la routine dei lavaggi. 

  1. E' consigliabile mantenere la routine anche nella crescita. Seguiteli sempre nel momento del bagnetto, ma quando crescono lasciate loro anche un po' di spazio privato.
  2. Fate diventare il momento del bagnetto anche un momento di svago. Durante il bagnetto nella vasca i piccoli giochi galleggianti possono diventare i soggetti di un racconto, o di una fiaba.
  3. Acquistate shampoo e bagno schiuma su misura. Per i neonati acquistate sempre prodotti molto delicati. Comprate insieme ai bambini più grandicelli i prodotti per il bagno, prediligendo i profumi che preferiscono o i colori che amano.
  4. Mostrate voi stessi ai piccoli il valore dell'igiene quotidiana. Fate vedere ai bambini più grandicelli la vostra routine del lavaggio: se è arrivato il momento del pranzo portate il bambino al bagno per lavare insieme le manine.
  5. Cercate di essere decisi ma non petulanti. Se il bambino non vuole proprio lavarsi o piange, provate ad essere dolcemente categorici. Magari non c'è bisogno del bagnetto completo ogni sera: una piccola rinfrescata a volte può bastare.

Domande e risposte

Quando si può iniziare a fare il bagnetto ai neonati? 

Una volta caduto il cordone ombelicale si può iniziare a fare il bagnetto.

Come deve essere la temperatura dell'acqua durante il bagnetto del neonato?

L'acqua deve avere una temperatura di 36/37 gradi.

E' normale che il neonato non voglia fare il bagnetto?

Può capitare che si metta a piangere quando è il momento di fare il bagnetto, perché magari associa ad esso un'esperienza negativa. E' probabile, ad esempio, che abbia provato fastidio a causa di saponi troppo forti.

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli