BOCCA

Allattamento al seno: perché mangia meno? Mi devo preoccupare?

ckp-422-f201103020112201
22 Gennaio 2015
Durante il primo anno di vita, a partire dai primi mesi, ci sono periodi, che possono essere giorni  o settimane, in cui il bambino mangia di meno rispetto a quello che la mamma considera la normalità.
Facebook Twitter Google Plus More

Durante il primo anno di vita, a partire dai primi mesi, ci sono periodi, che possono essere giorni  o settimane, in cui il bambino mangia di meno rispetto a quello che la mamma considera la normalità.

 

Questo accade sia col biberon che con le poppate e, più avanti, con le pappe e dipende da quanto in quel momento il bambino deve crescere. Ogni bambino ha un suo obiettivo di crescita a cui, giorno dopo giorno, si avvicina seguendo tappe ideali scandite da momenti in cui è normale che abbia più o meno appetito.

 

Ogni nuovo traguardo raggiunto può essere seguito da periodi più o meno brevi in cui l’appetito diminuisce. È opportuno assecondare il bambino, non forzandolo a mangiare quando ha meno appetito e offrendogli il seno ogni qualvolta lo desideri.

 

Va tenuto presente che, in generale, a mano a mano che passano i mesi il bambino reclama meno poppate perché la produzione del latte si stabilizza e lui ha imparato a inghiottire, durante ogni pasto, quantità di latte sufficienti a coprire un intervallo più lungo tra una poppata e l’altra. In relazione alla paura che non mangi abbastanza, si deve sempre tenere presente che l’unica cosa che conta è che nei primi mesi di vita aumenti di peso in maniera costante e che, quindi, la sua “linea di crescita” sia in salita.

 

A titolo puramente indicativo, nel primo trimestre di vita è considerato adeguato un aumento di peso tra i 130 e i 200 grammi alla settimana. Dopo i due mesi di vita l’aumento di peso è meno regolare e l’utilizzo dei percentili da parte del pediatra è utile per valutare se l’accrescimento sta avvenendo in modo adeguato. I percentili sono grafici utili al pediatra per avere rapidamente il polso della situazione rispetto alla crescita.

 

#Non è vero che nei primi mesi di vita tutti i bambini aumentano in modo costante ogni settimana.  Può accadere che una settimana non si verifichi alcun incremento di peso: di solito, quando succede, si assiste a un recupero la settimana successiva. Dopo i 3 mesi  il ritmo di crescita rallenta e diventa più irregolare.

 

(Consulenza della Società italiana delle Cure Primarie Pediatriche

 

GUARDA ANCHE: 

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE IL VIDEO: