Home Neonato Cura e salute

Neonato sempre attaccato al seno. Come comportarsi?

di Sveva Galassi - 18.11.2021 - Scrivici

allattamento
Ad alcune neomamme sembra che il neonato desideri essere sempre attaccato al seno. È normale che il bebè desideri frequentemente le poppate? Come comportarsi? Ecco un approfondimento e dei consigli.

A volte ad alcune neomamme sembra che il neonato desideri essere sempre attaccato al seno. Questo è normale e sano, e rappresenta un fattore positivo di crescita. Però, spesso può essere pesante per le donne gestire le poppate frequenti. Come comportarsi? Ecco un approfondimento e dei consigli. 

In questo articolo

Neonato sempre attaccato al seno, i primi mesi di vita

Nei primi giorni dopo la nascita, i neonati tendono ad assumere latte in maniera assidua e ciò è normale e sano. Si stima che raggiungano la frequenza di circa 12 poppate ogni 24 ore e che bevano quantità molto piccole soprattutto nel primo e nel secondo giorno di vita.

In particolare, nel primo giorno di vita la maggior parte dei neonati assume soltanto un cucchiaino di colostro ad ogni poppata. La quantità è perfetta per i bebè, anche perché la loro pancia può contenere soltanto circa 7 millilitri per ogni poppata e ha le dimensioni di una ciliegia.

Dal secondo giorno la neomamma inizia a produrre un po' più di colostro e questo aumento quotidiano graduale di latte allunga la pancia dei neonati, consentendo loro di bere di più. Il colostro, in questa fase, non è pieno di grassi: ciò significa che il bambino deve nutrirsi sempre molto spesso per sentirsi sazio.

Più il bebè si nutre, più il seno della neomamma produce latte nel primo mese. Infatti, dal terzo giorno di vita noterete che il piccolo ha periodi di sonno più lunghi che vanno da 1,5 a 3 ore.

Per essere sicuri che i neonati ricevano abbastanza latte, occorre verificare che durante il primo mese si nutrano 8-12 volte ogni 24 ore.

Dopo il primo mese, secondo gli scienziati i bambini dovrebbero assumere latte dal seno da 4 a 13 volte circa ogni 24 ore. Nonostante ciò la maggior parte dei neonati fa ancora circa 10-11 poppate ogni giorno.

L'allattamento al seno è diverso per ogni neonato e ciò è perfettamente normale. Dipende non soltanto da come si sente il bambino, ma anche dai livelli di grasso nel latte materno e dalla quantità di latte che il seno contiene ad ogni poppata.

Perché vuol essere sempre attaccato al seno?

La maggior parte dei bambini cerca sempre il seno perché percepisce l'allattamento come azione molto rilassante: una breve poppata extra fa spesso calmare subito i bebè un po' agitati.

Come anticipato, ogni neonato ha un suo "schema di allattamento". Ed è dunque meglio che le neomamme non costringano il bambino a routine rigorose, perché ciò può causare lacrime e stress per entrambi.

Inoltre, per la maggior parte dei bambini le routine rigorose non funzionano. Il consiglio principale è quello di provare ad ascoltare i segnali del bambino, dandogli da mangiare quando sembra che lo richieda. Proprio come gli adulti, i bebè non si attengono alla stessa "routine" ogni giorno.

Alla fine, con grande probabilità, darà lui il segnale che indica che è sazio e che in quel particolare momento non ha necessità di assumere latte materno.

Ma, in pratica, come comportarsi se il neonato desidera stare sempre attaccato al seno? 

Neonato sempre attaccato al seno, come comportarsi

Ecco un elenco di suggerimenti per neomamme alle prese con bebè che vogliono stare sempre attaccati al seno. 

  1. Fate in modo che l'allattamento nei primi mesi avvenga sempre a richiesta. E non abbiate paura di creare una "dipendenza" o cattive abitudini: presto il bambino si stabilizzerà, identificando, con il vostro aiuto, uno schema di allattamento.
  2. Non dimenticate che nei primi mesi è normale che i bebè vogliano nutrirsi spesso, per i motivi sopra spiegati (la loro pancia è piccolina e all'inizio il colostro è prodotto dalla mamma in piccole quantità).
  3. Pensate che l'allattamento frequente è un fattore positivo di crescita per il piccolo: più il bebè è allattato al seno, più il latte materno aumenta. Le poppate sono un ottimo modo per far sì che aumenti la produzione di latte da parte della neomamma. 
  4. È possibile provare fastidio o dolore al seno: in tal caso è possibile utilizzare le integrazioni di latte artificiale. Non per forza occorre stare male. Ricordate comunque che l'allattamento è una fase transitoria. 
  5. Cercate di trovare i vostri spazi di relax e provate a dormire di più, chiedendo a qualcuno di aiutarvi. Anche se non ne avete voglia, assicuratevi di far riposare il corpo e il cervello. 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli