Home Neonato Cura e salute

Piastrine alte nei neonati, cosa significa?

di Simona Bianchi - 23.02.2024 - Scrivici

piastrine-alte-nei-neonati-cosa-significa-
Fonte: Shutterstock
Le piastrine alte nei neonati sono solitamente dovute a un'infezione, ma possono esserci anche altre motivazioni. Cosa comportano e cosa sapere

In questo articolo

Piastrine alte nei neonati

Le piastrine alte nei neonati possono essere segnale di una problematica. Le piastrine (o trombociti) sono frammenti di cellule del sangue che si occupano della coagulazione, per fare un esempio, quando si ha una ferita si muovono in massa per fermare l'emorragia andando a formare la tipica crosta. Il numero di piastrine per millilitro di sangue varia da 150.000 a 400.000. Un'alta conta piastrinica viene chiamata trombocitosi e indica che ci sono troppe piastrine nel sangue. Un aumento della conta piastrinica non è un evento insolito nei bambini piccoli.

Le cause delle piastrine alte nei neonati e nei bambini

Le cause più comuni che provocano un alto numero di piastrine nei bambini e nei neonati sono diverse:

  • Aumento benigno che non sempre indica una malattia e può essere il risultato temporaneo dovuto all'assunzione di farmaci, perdita di sangue o intervento chirurgico
  • Malattie, un numero elevato di piastrine può essere un segno di gravi condizioni mediche, come malattie del tessuto connettivo, malattie renali, tumori del fegato, alcune anemie, policitemia vera, malattia infiammatoria dell'intestino o leucemia. Può essere indicativo di un disturbo che induce il midollo osseo a produrre più piastrine del normale
  • Trombocitosi primitiva e secondaria
  • Infiammazione, per esempio un'infezione
  • Carenza di ferro o di acido folico
  • Disidratazione
  • Trombocitosi essenziale o reattiva
  • Porpora trombocitopenica idiopatica.

Un alto numero di piastrine nei bambini dovrebbe essere monitorato anche se non è necessario allarmarsi troppo. Nella maggior parte dei casi è normale e non indica per forza qualcosa di grave. 

Cosa comporta un alto numero di piastrine

L'elevato numero di piastrine potrebbe favorire la formazione di coaguli, ma non sempre questa condizione si verifica. Per esempio se la causa è secondaria, ovvero dipende da un'anemia o da un'infiammazione, di solito non si verificano problemi vascolari o trombosi. Il rischio di trombosi invece è legato alla produzione di troppe piastrine da parte del midollo osseo

Gli esami da fare e i trattamenti

Sottoporsi a procedure mediche e test specifici per la conta piastrinica aiuta a diagnosticare eventuali disordini del sangue, insieme alle alterazioni anormali, in particolare a fattori correlati alla funzionalità del midollo osseo.

Tramite gli esami del sangue si può vedere il numero di trombociti in circolo. In caso di numero elevato, il medico potrà indicare ulteriori test diagnostici per individuare la causa della condizione. Se si tratta di una malattia asintomatica e che non provoca problemi, lo specialista potrebbe non prescrivere alcun trattamento ma continuare a monitorare la situazione. In ogni caso sarà il dottore a indicare la cura più adatta al bambino. Ci sono anche alcuni alimenti consigliati per prevenire le malattie cardiovascolari, per lo più negli adulti, come i melograni che hanno effetti benefici grazie ai polifenoli e ai composti antiossidanti; e il pesce che con gli acidi grassi omega-3 contribuisce alla flessibilità delle membrane cellulari.

I rischi delle piastrine alte in gravidanza

Un elevato numero di trombociti possono essere invece pericolosi in gravidanza e causare gravi complicazioni materne e fetali come:

  • Perdita della gravidanza, in caso di trombocitosi essenziate il tasso di aborto è del 43%
  • Ritardo della crescita intrauterina, complica circa il 4% delle gravidanze nelle donne con trombocitosi essenziale. In questo caso i bambini appaiono magri e pallidi. Possono avere bassi livelli di ossigeno e glicemia alla nascita e possono avere difficoltà a mantenere costante la loro temperatura.
  • Parto pretermine, si verifica nell'8% dei casi di trombocitosi in gravidanza e le possibili cause di travaglio prima delle 37 settimane di gestazione comprendono la preeclampsia, una complicanza della gravidanza caratterizzata da ipertensione materna, proteine nelle urine e ritenzione di liquidi, che colpisce il 4% delle donne con trombocitosi, e distacco della placenta, ovvero se la placenta si separa prematuramente dalla parete uterina.

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli