Piedi

Scegliere le prime scarpe

scarpine_seggiolone
08 Luglio 2008
Non avere fretta: le prime scarpe servono quando il bambino inizia a camminare da solo. Fino a quel momento bastano le calzine con gommini antiscivolo.
Facebook Twitter Google Plus More

Il movimento è indispensabile perché il bambino abbia dei piedini sani. Lascia che il tuo piccolo cammini il più possibile a piedi nudi. Non solo allena la struttura ossea e i muscoli dei piedi, ma mantiene anche elastici tendini e legamenti, permette un appoggio libero ed evita l’appiattimento dei piedi.

Le scarpine per i piedini svolgono solo una funzione protettiva: devono proteggere da freddo, umidità e prevenire le ferite. Il piedino non ha bisogno di sostegni; la scarpa ottimale si adatta al movimento del piede, non viceversa.

Perché i piedini devono avere molto spazio?

Se il piedino ha troppo poco spazio nella scarpa, non può appoggiare bene

Delle scarpe sbagliate possono causare una posizione innaturale delle dita, nella maggior parte dei casi una posizione obliqua dell’alluce. L’interno della scarpa deve essere perciò almeno un centimetro più lunga del piede e la suola deve essere il più flessibile possibile. Scarpe a punta con troppo poco spazio libero per le dita sono quindi un assoluto tabù: lo spazio dovrebbe essere largo e alto abbastanza.

Quando mettere le prime scarpine?

Non avere fretta a comprare le prime scarpine. I piedini hanno bisogno di libertà per crescere in modo ottimale. Non dovresti lasciarti tentare da quelle scarpine così carine… i piedi di tuo figlio sono protetti molto bene all’interno dei calzini. E questo vale anche quando i bambini iniziano ad alzarsi in piedi o quando fanno già i primi passi. I gommini antiscivolo sono sufficienti come sostegno. Le scarpe dovrebbero essere usate solo quando il bimbo riesce a camminare bene da solo.

Di quante scarpe ha bisogno un bambino?

Due paia di buone scarpe bastano. Chi ha trovato un paio di scarpe comode e belle al proprio bambino ne può comprare un paio uguale di ricambio. Perché anche i piedini sudano quando fa caldo.

I bambini hanno bisogno di pantofole?

In caso di superfici lisce e fredde si usano le pantofole. Se possibile, lascia camminare il tuo bimbo in giro scalzo o con le calzine antiscivolo: in questo modo rinforza la muscolatura del piede.

E si possono usare scarpine usate?

Gli esperti non sono entusiasti quando si utilizzano scarpine già usate, ma se le seguenti condizioni sono soddisfatte, non c’è nulla in contrario:

  • Le scarpe vanno bene anche in larghezza. Significa che non sono né troppo larghe né troppo strette.

  • Le scarpe ereditate sono state messe per così poco che non è ancora visibile l’orma del proprietario precedente.

  • Nel cuoio non si sono ancora formate pieghe di appoggio che facciano male ai piedi del proprietario attuale.

  • La suola, nella zona del tallone, non si è ancora mangiata da un lato.

Quanto rapidamente crescono i piedini dei bimbi?

I piedini crescono molto rapidamente e a scatti. Tra i tre e i sei anni i piedini crescono di due o tre misure all’anno. Nei bambini in età scolare si parla ancora di una o due misure. Una misura di una scarpina corrisponde a 6,6 millimetri. Controllate se i piedini sono cresciuti: nel caso di bimbi da 1 a 3 anni, ogni 6 - 8 settimane, dai 3 ai 6 anni, ogni 4 - 6 mesi.

Come trovo la scarpa ottimale?

I piedi dei bambini hanno bisogno di abbastanza libertà di movimento dentro le scarpe. La scarpina perfetta deve quindi essere giusta di lunghezza, ampiezza e altezza. Allo stesso modo dovrebbe essere in materiale traspirante, come pure leggera ed elastica. Una buona scarpa non deve però essere per forza in costosissimo cuoio. Al giorno d’oggi sono disponibili anche scarpe da ginnastica di ottima qualità in materiale traspirante.

(Articolo tratto da Eltern.de)