Home Neonato Cura e salute

Punture di zanzare su neonati e bambini: prevenzione e rimedi

di Francesca Capriati - 22.06.2021 - Scrivici

punture-zanzare-neonati-e-bambini
Fonte: shutterstock
Punture zanzare neonati e bambini: rimedi naturali, spray e repellenti per neonati e bambini. Come proteggerli dalle zanzare

Punture zanzare neonati e bambini

Le zanzare sono una seccatura tipica della bella stagione, quando tutti preferiamo trascorrere del tempo aria aperta insieme ai bambini. Sapere come proteggere i neonati e i bambini dalle punture di zanzare a offre ai genitori la tranquillità di poter vivere l'estate in tutta sicurezza e senza timori. Vediamo, quindi, alcuni consigli pratici per proteggere i nostri piccoli dalle punture di questi fastidiosi insetti.

In questo articolo

Possiamo usare i repellenti antizanzare?

I bambini, in particolare i neonati, non dovrebbero essere esposti agli stessi repellenti usati spesso dagli adulti per allontanare le zanzare. La dermatologa Magda Belmontesi spiega che meno prodotti applichiamo sulla pelle dei bambini e meglio è.

Ed è importante evitare la zona delle mani, che i bambini potrebbero portare alla bocca, ingerendo il prodotto

I prodotti antizanzara possono essere utilizzati a partire dai 3 mesi (i più piccoli vanno protetti con delle barriere, come le zanzariere e tenendoli a casa nei momenti della giornata maggiormente a rischio, come l'alba o il crepuscolo). Fino ai 2 anni si può usare solo il citrodiolo che è contenuto in alcuni repellenti che troviamo in commercio. Fino ai 12 anni possiamo usare l'icaridina e solo dopo i 12 anni possiamo passare al repellente più famoso ed efficace, il Deet, che è contenuto nella maggior arte dei repellenti in commercio.

Il Ministero della Salute ricorda anche di utilizzare solo prodotti a base di principi attivi ad azione repellente che sono stati registrati come Presidi Medico Chirurgici (PMC) presso il Ministero della Salute come Biocidi secondo il regolamento (UE) n.528/2012. In caso contrario vanno considerati dei semplici cosmetici.

Rimedi naturali per le punture di zanzara

Per chi desidera utilizzare solo rimedi naturali e non chimici, sistono in commercio dei prodotti naturali che possono essere efficaci come:

  • cerotti a base di prodotti naturali da applicare sulla pelle o sui vestiti;
  • ultrasuoni, dispositivi che allontanano le zanzare;
  • spray e unguenti naturali, come il ledum palustre;
  • usare picaridina e oli essenziali come la citronella.

Come capire se è una puntura di zanzara

Ecco cosa notare per individuare una puntura di zanzara:

  1. appare una piccola protuberanza abbastanza rapidamente subito dopo che si è verificata la puntura di zanzara;
  2. potrebbe iniziare a diventare rosa o rossa e dopo un giorno o due potrebbe essere di colore più scuro e più duro;
  3. inizierà a prudere mentre il corpo del tuo bambino reagisce alle proteine ​​​​nella saliva della zanzara.

Cosa mettere sulle punture di zanzara?

In caso di puntura di zanzara possiamo applicare un leggero velo di crema alla calendula, che svolge un'azione rinfrescante e lenitiva, se invece il fastidio è piuttosto accentuato e il gonfiore è evidente e persistente possiamo usare una crema antistaminica, che serve soprattutto ad alleviare il prurito ed evitare che il bambino si gratti troppo procurandosi delle lesioni.

Consigli per difendere i bambini dalle punture di zanzare

  1. Non uscire all'alba e al tramonto, che sono i momenti della giornata in cui c'è una maggiore circolazione di zanzare;
  2. Utilizzare solo repellenti adatti ai bambini, per lo più naturali.
  3. Proteggi il passeggino o la carrozzina con una zanzariera: le barriere fisiche restano i rimedi più efficaci e sicuri per quanto riguarda i bambini;
  4. Evita di usare creme o lozioni profumate;
  5. Evitare di sostare con i bambini in luoghi dove possono trovarsi le zanzare, come ristagni d'acqua, aiuole appena irrigate etc..;
  6. Elimina l'acqua che si accumula nei sottovasi;
  7. Non mettere ai bambini abiti dai colori sgargianti, meglio vestiti dai colori tenui.

Fonti

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli