Home Neonato Cura e salute

Neonati e sport: quando fa bene e quando invece va evitato

di Elena Berti - 21.01.2022 - Scrivici

sport-neonato
Fonte: Shutterstock
Lo sport fa bene al neonato? Si può fare sport in gravidanza e quale sport fare coi bambini piccoli, acquaticità, massaggi.

Lo sport fa bene al neonato?

Si dice spesso che è importante muoversi e non vivere in modo sedentario, per la salute e per l'umore: non solo il corpo funziona meglio, ma l'esercizio fisico, anche quello che consideriamo più banale, mette in circolo endorfine e ci fa stare meglio fin da subito. Ma lo sport fa bene al neonato?

In questo articolo

Fare sport in gravidanza

Prima di tutto è bene fare un passo indietro e parlare dello sport in gravidanza. L'esercizio fisico, quando non indicato diversamente, è assolutamente concesso durante la gestazione, a patto che non rappresenti un pericolo (riguardo a questo, è sempre bene confrontarsi col proprio ginecologo, per esempio se si pratica equitazione, oppure immersione). In linea di principio, il movimento fa bene al feto perché fa bene alla mamma, ma l'importante è non sfidare i propri limiti: se non siete tipe sportive, evitate di iniziare una challenge di livello avanzato solo perché avete paura di ingrassare troppo. Considerate che potreste avere meno forze e meno tono muscolare, quindi se non siete abituate meglio privilegiare sport come la camminata, il nuoto, lo yoga, il pilates. 

Quando iniziare lo sport dopo il parto

Una volta partorito, soprattutto chi è abituata a muoversi freme per tornare a farlo: bisogna però attendere i famosi quaranta giorni e l'ok del medico. Chi invece non è patita di esercizio fisico ma vuole rimettersi in forma, oltre ad aspettare la fine del puerperio dovrebbe trovare qualcosa di adatto alla propria forma fisica ed evitare il fai da te, anche con le tante app che offrono programmi post parto appositi. Piuttosto, chiedete la consulenza di un personal trainer o iniziate col nuoto.

La camminata, invece, è concessa fin da subito, se ve la sentite. Fare delle belle passeggiate spingendo la carrozzina farà bene a voi e al neonato.

Neonato e sport: si può fare?

Veniamo invece allo sport del neonato: sembra impossibile associare questi due termini. Un neonato che fa sport? In realtà, i bambini molto piccoli possono essere coinvolti in molte attività che non solo fanno bene al loro sviluppo, ma che rendono anche migliori le giornate. Il movimento è infatti un ottimo modo per sfogare le energie ma anche per rilassarsi, rilasciando appunto endorfine, il che permette poi di dormire meglio. 

Quale sport per i neonati

Secondo l'American Academy of Pediatrics bisognerebbe fare un'ora di movimento al giorno, tutti, neonati compresi, anche se fino a sei anni non si può parlare di verso sport. 

Tra le attività più semplici che possono essere svolte da un bambino di pochi mesi ci sono in particolare:

  • piscina
  • massaggio

Piscina e neonati

Per esempio, potete portare i neonati in piscina: i bebè adorano l'acqua perché ricorda loro il ventre materno, li rilassa e permette di sviluppare la coordinazione. Trovate un corso di acquaticità neonatale nella vostra città, solitamente si possono iscrivere i piccoli a partire dai 3 mesi. 

Massaggio neonatale

Il massaggio neonatale è un'ottima occasione per far muovere i bebè. È raccomandabile recarsi da una persona qualificata per impararne i fondamenti e poter massaggiare il piccolo una volta al giorno, per esempio dopo il bagnetto, prima della nanna, oppure in un altro momento della giornata. Esistono però più tipi di massaggi, scegliete quello giusto (più energico o rilassante) in base al momento della giornata in cui intendete farlo.

I neonati non possono fare ovviamente sport, ma la mamma può farne durante la gravidanza seguendo le indicazioni del medico. Una volta nato, il bebè può praticare attività fisica con un corso di acquaticità neonatale oppure facendosi massaggiare dalla mamma.

Aggiornato il 17.01.2022

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli