Home Neonato

Le piante velenose in casa per i bambini

di Nostrofiglio Redazione - 27.06.2022 - Scrivici

piantadainterno.1500x1000
Fonte: shutterstock
Ci sono piante che se inghiottite o toccate possono causare spiacevoli sintomi ai bambini. Ecco l’elenco delle piante velenose in casa

Piante velenose in casa

Ci sono piante che se inghiottite o toccate possono causare spiacevoli sintomi, i più frequenti dei quali sono:

  • vomito e diarrea, in caso di ingestione;
  • bruciore, prurito, rossore, eritema in caso di contatto.

Di seguito, l'elenco delle piante velenose in casa con accanto indicato da che cosa può provenire il pericolo per il bimbo: se si vogliono comunque tenere bisogna impedire al piccolo di avvicinarsi.

  • Acetosella
  • Agrifoglio
  • Anturio
  • Amarillide
  • Azalea: ingestione
  • Caladio
  • Ciclamino: ingestione
  • Ciliegia di Gerusalemme
  • Clivia: ingestione
  • Dieffenbachia: ingestione e contatto
  • Digitale
  • Edera comune
  • Erica: ingestione
  • Ficus elastica: ingestione e contatto
  • Gelsomino: ingestione
  • Giacinto: ingestione
  • Glicine: ingestione
  • Mirto
  • Oleandro: ingestione e contatto
  • Potos
  • Schefflera
  • Spatafillo
  • Stella di natale: ingestione e contatto

Le piante amiche dei bambini

Ci sono delle piante che svolgono solo gli effetti benefici del "verde", cioè aiutano a depurare l'aria, assorbono una certa quantità delle radiazioni emesse dagli apparecchi elettrici, umidificano blandamente l'ambiente, quando l'aria di casa è resa spiacevolmente secca dai caloriferi accesi.

Dove c'è un bambino ci dovrebbero essere solo questo tipo di piante, di cui fanno parte

  • il ficus benjamin,
  • la dracena,
  • il cactus,
  • l'orchidea.

(consulenza di Leo Venturelli, pediatra di famiglia, autore di numerose pubblicazioni di pediatria ambulatoriale e coautore di libri di divulgazione per genitori tra cui E’ nato un bambino, La grande enciclopedia del bambino, Da 0 a 6 anni, una guida per la famiglia)

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli