Maternità e lavoro

Avere un figlio vale più di un Master da manager. Le 10 competenze che si imparano

Di Francesca Amé
mammacultura.600
22 ottobre 2014
Le mamme sono obbligate a essere su più fronti contemporaneamente, quindi a darsi delle priorità, a non perdersi troppo nei dettagli e a trovare soluzioni geniali in poco tempo. Insomma quelle abilità che ogni buon dirigente d'azienda dovrebbe avere. Quando tornate al lavoro, fate valere queste nuove competenze che avete imparato!

Altroche bonus-bebé, le neo-mamme avrebbero diritto a una promozione, una volta tornate dal lavoro dopo il congedo di maternità.

 

Perché crescere figli è "un master a frequenza quotidiana e obbligatoria che ci rende lavoratrici migliori", spiega Riccarda Zezza, autrice con Andrea Vitullo di "Maam. La maternità è un master" (appena uscito da Bur), un libro sulle incredibili potenzialità delle genitorialità applicate al mondo del lavoro. (Leggi anche: gravidanza, lavoro e permessi)

 

Multitasking, problem solving, negoziazione, cura e attenzione ma niente perfezionismo, darsi priorità, imparare a delegare, non sprecare il tempo, avere pazienza e apertura al dialogo.

 

SFOGLIA LA GALLERY E SCOPRI LE 10 ABILITA' CHE HAI IMPARATO DA DA QUANDO SEI DIVENTATA MAMMA (O PAPA')

 

E voi, che ne pensate? Vi viene in mente qualche altra abilità (skill, direbbero quelli delle Risorse Umane) che la maternità vi ha aiutato a sviluppare anche sul lavoro?

 

 

Guarda anche il video sulla maternità e il lavoro