Congedi

Congedo papà: sale a 4 giorni, ma nel 2018

papamamma
25 Novembre 2016
Nel 2018 il congedo papà sale e arriva a 4 giorni. Lo prevede un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio alla Camera. Per il 2017 i giorni a disposizione rimangono due.
Facebook Twitter More

Quattro giorni di congedo per i papà nel 2018. Confermati due nel 2017.

 

Ha ottenuto il via libera in commissione alla Camera il ddl bilancio 2017. Ora passa all'aula, dove oggi è previsto il voto di fiducia.

Tra le novità appunto, un congedo di quattro giorni per i neopapà. Sarà però possibile usufruirne sono nel 2018. 

Lo prevede un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio alla Camera. Viene anche stabilito che per il prossimo anno, 2017, i giorni a disposizione rimangono invece due. Sempre nel 2018 il papà potrà chiedere un giorno in più a valere su quelli della madre.

 

 

La novità dovrebbe favorire il coinvolgimento attivo degli uomini nel primo periodo di vita del bambino. Un tema culturale, socio-economico e di estrema attualità: nelle scorse settimane il presidente dell'Inps Boeri aveva proposto 15 giorni di congedo obbligatorio. Questa ipotesi non era stata però condivisa da tutti. Secondo Emma Bonino per esempio sarebbe stata una misura "eccessiva".

 

Il testo  dell'Articolo 48 – Premio alla nascita e congedo obbligatori per il padre lavoratore



Modifica il comma 2, prorogando anche al 2018 le disposizioni concernenti il congedo obbligatorio per il padre lavoratore. Inoltre la durata del congedo è aumentata a 2 giorni per il 2017 e a quattro giorni per il 2018. Si prevede infine che il padre, per il 2018, possa astenersi per un ulteriore giorno in accordo con la madre e in sua sostituzione in relazione al periodo di astensione obbligatoria spettante a quest’ultima.

 

Fonti: Camera.it e Legge di Bilancio 2017, il testoAnsa, Adnkronos

 

Leggi tutto sui congedi papà

 

Cosa cambia dopo l'arrivo di un figlio? Tutte le risposte di mamme e papà
VAI ALLA GALLERY (N foto)