Home Neonato

Molly, bimba nata da embrione congelato 27 anni fa

di Sara Sirtori - 04.12.2020 - Scrivici

embrione-congelato
Fonte: Shutterstock
Si chiama Molly Everette Gibson ed è venuta alla luce grazie ad un embrione congelato 27 anni fa. La stessa coppia ha fatto nascere un'altra figlia frutto di un embrione congelato 25 anni fa.

E' record: Molly è nata da un embrione congelato 27 anni fa

Molly è appena nata ed è già nel libro dei record: è venuta alla luce grazie ad un embrione congelato 27 anni fa. Quindi tra la mamma, che ha 29 anni, e la piccola Molly ci sarebbero solo 18 mesi di differenza. Il record precedente apparteneva alla stessa coppia, che aveva fatto nascere nel 2017, da un altro embrione sempre risalente al 1992, la sorella di Molly, Emma, che aveva trascorso nel "ghiaccio" 25 anni. Entrambi gli embrioni erano conservati al National Embryo Donation Center una onlus cristiana che conserva gli embrioni congelati donati da coppie che decidono di non usare ma di donar a coppie con problemi di sterilità come Tina e il marito Ben Gibson.

In questo articolo

La storia di Emma e Molly

La mamma Tina, 29 anni, maestra elementare e il marito Ben, 36 anni , esperto in cybersicurezza si rivolgono al National Embryo Donation Center, che conserva all'incirca un milione di embrioni, dopo una a diagnosi di infertilità (Ben è malato di fibrosi cistica, condizione che può portare all'infertilità) .«Siamo al settimo cielo, se solo dure anni fa qualcuno mi avesse detto che avrei avuto due figlie gli avrei detto che era pazzo. Questo è il nostro miracolo» ha raccontato Tina alla Bbc.
Emma e Molly sono sorelle per due motivi: sono state partorite dalla stessa donna, Tina, e condividono anche lo stesso patrimonio genetico dal momento che sono nate da embrioni donati dalla stessa coppia nel 1992. All'epoca la loro futura mamma non aveva neppure due anni. Tina ha commentato: «Vi rendete conto che io e questo embrione avremmo potuto essere migliori amiche?».

Chi sono gli "snowbabies"

I cosiddetti "snowbabies" sono gli embrioni creati dalla fecondazione in vitro e non utilizzati, che vengono lasciati in deposito in modo da poter essere donati a coppie che non possono avere figli. Questi embrioni sono conservati in sospensioni ghiacciate, vite umane potenzialmente in attesa di nascere nei centri di procreazione. Il precedente record noto prima di Emma era un embrione che era rimasto congelato per 20 anni. ll dottor Sommerfelt, che ha supervisionato il delicato processo di scongelamento di entrambi gli embrioni, ha dichiarato che se gli embrioni vengono mantenuti in condizioni ottimali dicongelamento, possono essere utili per un tempo indefinito. Sono oltre mille gli embrioni nati grazie a questa tecnica presso il National Embryo Donation Center.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli