Home Neonato Nanna

Baby monitor: i migliori modelli

di Nostrofiglio Iniziative Speciali - 05.11.2022 - Scrivici

baby-monitor
Fonte: Shutterstock
Servono a controllare il bebè durante la nanna e i giochi. Scopriamo dunque quali sono i migliori baby monitor in commercio e le loro funzionalità

In questo articolo

Baby monitor: guida alla scelta

Il baby monitor consente ai genitori di sapere in ogni istante quello che il bambino sta facendo - se sta piangendo o se sta dormendo sogni beati - pur rimanendo tranquilli nel proprio letto. Spesso, il baby monitor viene introdotto quando il bambino inizia a dormire nel proprio lettino.

Inoltre affidarsi a un baby monitor, non solo ci consentirà di monitorare il nostro bambino in ogni momento, ma ci darà la possibilità di fare più cose contemporaneamente, con la certezza di essere sempre pronti a intervenire nel caso in cui ce ne fosse il bisogno.

Ecco una selezione dei migliori modelli di baby monitor:

Baby monitor con luce notturna rilassante

Un baby monitor con tecnologia Dect che assicura un audio nitido, connessione sicura e privata, totale assenza di interferenze generate da altri dispositivi.

Il modello in questione è dotato di comoda luce notturna per calmare il piccolo viene messo al letto. Per calmarlo e conciliargli il sonno, utilizza la luce notturna calda e soffusa. La modalità ECO Smart, inoltre, riduce automaticamente la trasmissione audio e aumenta la durata delle batterie. Portata all'interno: fino a 50 m; portata all'esterno: fino a 330 m.

PRO: qualità audio ottima, si sente benissimo ogni minimo suono/rumore

CONTRO: secondo un utente il consumo delle batterie è eccessivo

Baby monitor con ottima visione notturna

La tecnologia 2.4 GHz consente di audio non interferenze, il collegamento è totalmente sicuro e privato.

Questo Baby Monitor Motorola ha una portata fino a 300 metri in spazi aperti. Con uno schermo HD da 5,0" permette di tenere d'occhio il bambino in qualsiasi punto della casa.

La telecamera, con panoramica inclinazione zoom e visione notturna, assicura sempre la migliore vista. Il sensore di temperatura permette di mantenere sempre i gradi giusti nella stanza. Inoltre l'unità bambino con microfono e altoparlante permette di ascoltare e di parlare a distanza con il proprio bambino.

PRO: dispositivo piuttosto avanzato e completo nelle sue funzioni, è possibile connettere la videocamera ad un display di 5 pollici.

CONTRO: non ci sono recensioni negative sul prodotto

Baby monitor, il più tecnologico

GHB propone un Baby Monitor dalle molteplici funzioni, per accompagnare in tutta sicurezza i bambini nella crescita dei loro piccoli.

Grazie alla tecnologia wireless affidabile da 2,4 GHz, il display LCD da 2,4 pollici può essere collegato all'unità del bambino in modo stabile e senza interferenze. Offre video e audio in tempo reale più chiari, oltre al 100% di privacy e sicurezza. In modalità ECO, si risparmia la batteria dell'unità genitori. Quando il bambino piange lo schermo si attiva automaticamente.

C'è inoltre la modalità VOX che permette di tenere acceso il monitor circa 20 ore; circa 4 ore senza modalità VOX. Il tempo di ricarica è di circa 4 ore.

Il monitor si può collegare fino a 4 telecamere, consentendo di prendersi cura di più bambini contemporaneamente. 

PRO: La fotocamera può essere ruotata liberamente a 360° per mano. La visione notturna a infrarossi garantisce ottima visibilità al buio

CONTRO: non ci sono recensioni negative sul prodotto

Baby Monitor, il più piccolo e funzionale

La configurazione della fotocamera di questo Baby Monitor è semplice e veloce. Basta piegare la coda e avvolgerla al lettino o dove si preferisce. Poi si collega semplicemente la videocamera al telefono utilizzando l'app Lollipop e il gioco è fatto.

Tra le funzionalità del Baby Monotor Lollipop ci sono: rilevamento del pianto, rilevamento del rumore, rilevamento incrociato, risposta a due vie, macchina del suono integrata, visione notturna avanzata e alta qualità del suono.

PRO: ottimo prodotto. Facile installazione, sono presenti elementi come suoni e musiche, il monitoraggio in diretta è eccellente

CONTRO: alcuni utenti hanno avuto qualche difficoltà nell'uso dell'app.

Baby Monitor, la nostra scelta

Baby monitor economico

Lo schermo si accende quando il bambino inizia a piangere.

La distanza di visione notturna è da 3 a 5 metri. L'area di copertura del segnale di 260 m (test all'aperto). Funzione di chiamata bidirezionale ad alta definizione tramite baby monitor videocamera. 8 ninne nanne morbide confortano immediatamente il bambino quando inizia a piangere.

In modalità VOX, lo schermo del baby monitor è nero.Lo schermo si accende quando il bambino inizia a piangere. La distanza di visione notturna è da 3 a 5 metri, quindi mamme e papà potranno stare tranquilli e rilassarsi a vedere la tv, preparare la cena, lavorare nelle altre stanze della casa mentre il piccolo riposa.

PRO: La qualità video é molto buona con e senza luce. Il microfono della telecamera é molto sensibile ed ettira l'attenzione al minimo rumore.

CONTRO: secondo qualche utente le prestazioni sono sotto la media

Baby monitor con telecamera motorizzata

E' dotato di telecamera motorizzata capace di seguire il movimento del bambino. Lo schermo LCD da 3.5 pollici senza fili garantisce un'immagine chiara e nitida. La telecamera automatica si può orientare anche manualmente dall'unità parentale grazie ad una rotazione orizzontale di 360 gradi.

E' dotato di comunicazione bidirezionale: attraverso lo schermo i genitori possono parlare al proprio piccolo ed ascoltarlo. La visione notturna offre immagini nitide anche di notte.

PRO: ottima qualità dell'immagine.

CONTRO: durata della batteria non ottimale.

Baby Monitor con schermo grande

Baby Monitor consigliato da Amazon

Baby monitor solo audio

Per chi sceglie invece la versione solo audio del baby monitor ecco la nostra selezione tra differenti marchi.

Chicco Baby Monitor

Badabulle Baby Online

Motorola Baby Monitor solo audio

Quando serve il baby monitor

Serve ad avere un riscontro uditivo e visivo del bambino quando è in un'altra stanza della casa e può essere utile soprattutto nelle ore notturne o quando il bambino dorme. Ipotizzando un'età ideale del bimbo per iniziare a utilizzare il baby monitor è dai 4 mesi in su: prima è importante privilegiare il contatto e la relazione tra adulto e bimbo, soprattutto nel primo trimestre di vita.

Come scegliere il baby monitor

Ci sono modelli di tutti i tipi. Oltre al classico solo audio, l'opzione video permette, inoltre, una collaborazione tra genitori: osservare il pianto può aiutare a capirne le cause e decidere se e chi deve intervenire, soprattutto se non è il momento della poppata.

***Contenuto sponsorizzato: Nostrofiglio.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Nostrofiglio.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati***

Revisionato da Francesca Capriati

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli