Nanna

Il Coniglio che voleva addormentarsi: il libro studiato apposta per far addormentare i bambini

Di Luisa Perego
bambinoconigliosonno.600
18 agosto 2015
Come far addormentare i bimbi la sera velocemente? Con un libro che raccoglie un racconto "noioso" e studiato apposta per fare addormentare i bambini velocemente.  Si chiama "Il Coniglio che voleva addormentarsi: un nuovo modo di far addormentare i bambini" e in questi giorni è nei primi posti nella classifica vendite di Amazon. 

E' l'incubo di molti genitori. Il proprio bimbo che non riesce ad addormentarsi. Interminabili serate provando rituali della nanna e leggendo storie su storie, senza mai risolvere veramente il problema.

 

Un libro invece promette di realizzare quello che fino ad ora è un sogno per molti genitori: far addormentare velocemente qualsiasi bambino. "The Rabbit who wants to fall asleep" (in italiano "Il Coniglio che voleva addormentarsi: un nuovo modo di far addormentare i bambini") usa tecniche psicologiche per accogliere velocemente i piccini tra le braccia di Morfeo. E negli ultimi giorni è uno dei libri più venduti su Amazon.

 

Il libro è stato scritto da uno psicologo svedese dell'Università Jonkoping, Carl Johan Forssen Ehrlin. Come mai questa idea? Durante un viaggio in automobile, la madre di Ehrlin si era addormentata subito, sentendolo parlare. Lo psicologo ha riflettuto su quello che aveva detto e come lo aveva detto. E ha deciso così di scrivere una storia che facesse addormentare i bambini. In fondo anziani e bambini sotto certi aspetti sono simili.

 

 

Il Coniglio che voleva addormentarsi: la nanna in 26 pagine

 

Il libro ha solo 26 pagine, è ricco di disegni, ma deve essere letto da un adulto, non dal piccolo. Nelle prime pagine lo psicologo spiega che cosa deve fare il genitore per far addormentare il piccolo con questo libro, come leggere alcune parti di testo, quando alzare il tono della voce, quando fermarsi o leggere più lentamente. L'ideale è che il bimbo sia sdraiato e in un paio di occasioni viene chiesto al genitore di sbadigliare o fare qualche altro gesto fisico.

 

I protagonisti della storia sono il Coniglio, Zio Sbadiglio, Gufo assonnato e gli stessi bambini ai quali viene raccontata la favola.

 

Dettaglio finale: il nome del coniglio, Camillo, può essere letto come Caaa miiillo, con due sbadigli.

 

Non bisogna però pensare che il libro funzioni come una bacchetta magica. Occorre creare l'atmosfera giusta, coinvolgere il bimbo, usare il giusto tono di voce e sbadigliare nei giusti momenti. La lettura è l'equivalente di una seduta ipnotica, con le sue regole da seguire. Lo psicologo Ehrlin aveva sperimentato gli effetti stessi di questo libro sul proprio figlio Leon.

 

 

Un libro di successo

 

In pochi giorni il libro "Il Coniglio che voleva addormentarsi" è balzato in testa alle classifiche di Amazon libri. E' la prima volta che succede per un testo scritto nel CreateSpace System di Amazon, un programma nel quale ogni autore può pubblicare il suo libro da solo. Le recensioni stesse scritte dai genitori nel confronti del libro per la maggior parte sono positive.

 

"Spettacolare :-). Se vi prendere il tempo di leggere le spiegazioni all'inizio del libro..." scrive un utente 10 giorni fa tra le recensioni di Amazon.

 

"Ho letto questo libro a mio nipote e quando ho finito, mi sono girata e lui era caduto in un sonno profondo" spiega il 12 agosto l'utente Amazon angiegirl.

 

Non manca anche qualche critica. "Non ha funzionato con la mia piccola di cinque anni. Quando finalmente il libro è finito, ha detto: 'Perché continui a sbadigliare?' e 'Era noioso'. Soldi sprecati, onestamente", commenta Alison Young.

 

Esiste anche la versione in italiano. Dei due commenti uno è positivo, il secondo invece dice che il libro è faticoso da leggere e la traduzione è pessima. Tutto sommato però il prezzo è basso: 4,99 euro.

 

Su Amazon, il libro "Il Coniglio che voleva addormentarsi" nella versione italiana

 

Fonte: The Telegraph

 

Sul forum i genitori parlano di nanna e problemi della nanna

 

 

Guarda anche il video sulla nanna del bambino