Home Neonato Nanna

Quanto dorme un neonato?

di Giulia Foschi - 05.08.2021 - Scrivici

quanto-dorne-un-neonato
Fonte: Shutterstock
Quanto dorme un neonato di pochi giorni? E cosa fare se il neonato dorme troppo? Il pediatra Alberto Ferrando risponde a tutti i dubbi dei neogenitori

Quanto dorme un neonato?

Dai primi giorni di vita in avanti, non è facile capire quanto sonno serva a un bambino. Talvolta sembra che non sia abbastanza, altre che sia troppo. Nel suo nuovo lavoro "Il libro della nanna – Cosa sapere e cosa fare per il sonno felice del tuo bambino" (Edizioni Lswr) il pediatra Alberto Ferrando scioglie molti dei dubbi che assalgono di frequente i genitori. Abbiamo approfondito alcuni aspetti.

In questo articolo

Quanto deve dormire un neonato?

Quanto deve dormire un neonato?

"I neonati trascorrono la maggior parte del loro tempo dormendo, anche se vi sono delle eccezioni. In generale, i bambini hanno bisogno di dormire più ore rispetto agli adulti per sostenere il loro rapido sviluppo mentale e fisico. La National Sleep Foundation americana da oltre 30 anni studia e aggiorna i dati relativi alla qualità e alla durata del sonno nelle diverse età della vita. L'ultima tabella elaborata elenca le ore di sonno consigliate, differenziandole in raccomandate, appropriate (cioè rientranti comunque nella norma) e non raccomandate.

  • Da 0 ai 3 mesi:
  • raccomandate 14-17 ore
  • appropriate 11-13 ore con tolleranza fino a 18-19 ore
  • non raccomandate meno di 11 ore e più di 19 ore.

Nei primi mesi di vita il bimbo può avere crisi di pianto non del tutto comprensibili; talora, la causa è la stanchezza. In questo caso, la mamma, dopo essersi accertata che il pianto non è dovuto alla fame e neppure a un fastidio, è bene che lo lasci sfogare, parlandogli dolcemente e coccolandolo.

  • Dai 4 agli 11 mesi:
  • raccomandate 12-15 ore
  • appropriate  10-11 ore con tolleranza fino a 16-18 ore
  • non raccomandate meno di 10 ore e più di 18 ore.

Dai 4 ai 6 mesi la durata del sonno del bambino comincia ad essere regolata secondo schemi precisi di circa 3-4 ore, ma potrebbe essere anche più prolungata.  Pochi dormono già per 6 e più ore senza risvegli. A 6 mesi molti bambini dormono già 10-12 ore a notte e si possono svegliare anche due volte per poco tempo. A partire dai 7-8 mesi è probabile che vi sia una impennata nei risvegli notturni.

  • Da 1 a 2 anni:
  • raccomandate 11-14 ore
  • appropriate 9-10 ora con tolleranza fino a 15-16 ore
  • non raccomandate meno di 9 ore o più di 16 ore.

Dopo il compimento del primo anno, alla sera il bambino può avere difficoltà ad addormentarsi. Da questa età potrebbe mostrarsi contrario ad abbandonare un'attività per dormire; tutte le novità rappresentano per lui un terreno da esplorare, vuole giocare. È importante stabilire delle regole e praticare attività tranquille come la lettura o la musica".

La suddivisione del monte orario nell’arco della giornata

Questo monte orario come deve essere suddiviso nell'arco della giornata?

"Nei primi periodi della vita i bambini non distinguono il giorno dalla notte; dopo i primi mesi iniziano a dormire di più durante la notte, abituandoli al silenzio e al buio. Il sonno diurno è importante quanto quello notturno sia dal punto di vista della salute in generale sia del benessere emotivo e cognitivo. La necessità di sonno varia da bambino a bambino e si modifica con l'età. Lo stesso vale anche per i sonnellini. In genere, gli orari migliori sono:

  • se il bimbo fa 3 sonnellini: metà mattina, primo pomeriggio e inizio della sera;
  • se il piccolo fa 2 sonnellini: metà mattina e primo pomeriggio;
  • se il bimbo fa un pisolino: primo pomeriggio.

Il sonnellino è un bisogno fisiologico, un'attività a cui i bambini si abbandonano volentieri, soprattutto i più piccoli. Per quanto riguarda la durata non ci sono regole precise: alcuni bambini si ricaricano durante un riposo di mezz'ora o un'ora, altri invece hanno necessità di dormire più a lungo. In genere i bambini si autoregolano e si svegliano da soli. Tuttavia se il riposo pomeridiano si protraesse troppo a lungo può ritardare l'ora della nanna alla sera. In questo caso è bene svegliarlo dolcemente dopo un certo lasso di tempo".

Quanto dorme un neonato di pochi giorni

Quanto dorme un neonato di pochi giorni?

"Alcuni bambini, da subito, dormono per varie ore, anche 4-6 di seguito, ma è normale che nelle prime settimane di vita si possa svegliare anche ogni poche ore. Esistono, comunque, molte variabili di tipo familiare ma anche individuale. È normale che un neonato o un bimbo di pochi mesi si svegli più volte durante la notte in quanto i frequenti risvegli consentono di preservare il bambino da possibili pericoli, per esempio un momento di apnea, e gli permettono di soddisfare i bisogni della fame".

Cosa fare se il neonato dorme troppo

Se il neonato dorme troppo, potrebbe essere un indice di qualche malattia?

"Lo stato di benessere o malessere di un bambino si valuta da vari parametri quali appetito, umore, vivacità e anche quantità e qualità del sonno. Se un bambino presenta alterazioni del sonno rispetto al solito, nel senso di un eccesso o di un difetto  marcati, è consigliabile sentire il proprio pediatra. In genere, comunque, un bambino che dorme profondamente e respira regolarmente e ha passato una giornata al solito modo, non ha febbre ed è andato di corpo e urinato regolarmente non può avere nulla oltre a… un gran sonno".

Quanto deve dormire un bambino dai 3 ai 5 anni

Quanto deve dormire un bambino dai 3 ai 5 anni?

"Spesso, a queste età, il bambino non fa più il sonnellino pomeridiano ma si dedica al gioco o ad altre attività e dorme circa 10-12 ore per notte. Stabilire una routine del sonno diventa particolarmente importante per garantire il giusto tempo di riposo.

  • Sonno raccomandato: 10-13 ore;
  • sonno appropriato: 8-9 ore con tolleranza fino a 14 ore;
  • sonno non raccomandato: meno di 8 ore e più di 14 ore".

Quanto deve dormire un bambino dai 6 ai 13 anni

"Il sonno inizia ad assumere le caratteristiche dell'età adulta, l'addormentamento si fa più rapido e si tende a non dormire più di giorno.

  • Sonno raccomandato: 9-11 ore;
  • sonno appropriato: 7-8 ore con tolleranza fino a 12 ore;
  • sonno non raccomandato: meno di 7 ore e più di 12 ore".

Quanto deve dormire un adolescente dai 14 ai 17 anni

"Un periodo critico per il sonno si può presentare nell'adolescenza e nella preadolescenza favorito dall'uso non regolamentato di smartphone, tablet, computer, videogiochi. Per questi motivi l'adolescente tende a dormire meno di notte e possono ripresentarsi i sonnellini diurni. I genitori devono prestare attenzione al fatto che si alzi al mattino riposato senza dover ricorrere a eccessive sollecitazioni, abbia un buon rendimento scolastico, svolga attività fisica regolarmente e non passi ore sul divano a dormire e a mangiare.

  • Sonno raccomandato: 8-10 ore;
  • sonno appropriato: circa 7 ore con tolleranza fino a 11 ore;
  • sonno non raccomandato: meno di 7 ore e più di 11 ore".

L'intervistato

Alberto Ferrando è pediatra di famiglia dal 1978, si occupa da anni di divulgazione e di corsi. È autore di numerosi articoli per varie testate e dal 2011 dialoga con mamme e papà attraverso il suo blog.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli