Home Neonato Nanna

Scatti del neonato durante il sonno: perché capitano?

di Francesca Capriati - 13.05.2022 - Scrivici

scatti-del-neonato-durante-il-sonno
Fonte: shutterstock
Scatti del neonato durante il sonno: perché il neonato si lamenta nel sonno, quando preoccuparsi per il sonno agitato e per gli scatti mentre il neonato dorme

Scatti del neonato durante il sonno

Lamenti, pianti, gemiti, scatti improvvisi: il sonno del neonato è tutt'altro che tranquillo, ben lontano da ciò avevamo immaginato. Il bebè non dorme sereno, anzi: il suo sonno sembra sempre molto agitato, a volte balbetta, piange, grugnisce, si contorce e il suo corpo hai dei movimenti improvvisi. Ma a cosa sono dovuti gli scatti del neonato durante il sonno?

In questo articolo

Neonato agita gambe e braccia nel sonno

Innanzitutto dobbiamo sapere che il sonno dei bambini e dei neonati è molto diverso da quello degli adulti: nei piccoli la percentuale di fase REM, quindi quella in cui si sogna, è più alta rispetto alla fase NON REM, quella di sonno profondo.

Inoltre nei primi 3 mesi di vita il sonno dei bambini è poco profondo e per questo è spesso un sonno agitato. Durante la fase REM il respiro è irregolare ed è frequente notare dei movimenti del corpo, delle vere e proprie contorsioni e addirittura dei movimenti del volto, con cambiamenti di espressione.

Può fare delle contorsioni e dei movimenti mimici del volto e possiamo, inoltre, osservare dei movimenti ritmici della testa e del corpo e scatti improvvisi degli arti, soprattutto delle gambe, che durano alcuni secondi e possono ripetersi.

Il mioclono benigno del sonno del neonato

Si tratta di movimenti improvvisi di braccia, gambe e volto che si verificano durante il sonno e scompaiono entro 6 mesi. Si tratta di una condizione rara caratterizzata da spasmi non epilettici che inizia entro i 12 mesi. L'elettroencefalogramma (EEG) è normale e lo sviluppo neurologico non ne risente.

Se il bambino piange per un momento o piagnucola mentre dorme, è probabile che sia solo il segno che sta passando dal sonno leggero al sonno profondo. E' quindi del tutto normale che l neonato pianga, si lamenti e perfino grugnisca durante il sonno. 

Esistono, poi, dei fenomeni che possono disturbare il sonno del bambino causando grida e pianti.

  • L'incubo si presenta a nelle fasi di sonno REM, quindi quelle più leggere: a causa dell'incubo il bambino si sveglia piangendo ed è cosciente.
  • Il pavor nocturnus è invece un disturbo che si presenta nella fase di sonno profonda ed è più frequente che si verifichi dopo poche ore che il bambino si è addormentato. Il piccolo urla, piange disperato, se è più grandicello si siede in mezzo al letto. Può anche avere gli occhi aperti ma non risponde agli stimoli. Il pavor passa rapidamente senza dover fare nulla e il bambino si rimette a dormire tranquillamente.

Scatti neonato quando preoccuparsi

Quando preoccuparci per i tremori e gli scatti nel sonno e quando chiamare il pediatra? Di solito gli scatti nel sonno non devono preoccupare se si verificano dopo il primo mese di vita, se durano pochi istanti e se si presentano in concomitanza del risveglio o dell'addormentamento. Vanno invece attenzionati gli scatti che si presentano più volte al giorno o che durano per più di 30 secondi. 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli