Home Neonato

I neonati possono guardare la televisione? Ecco i consigli degli esperti

di Elena Berti - 24.12.2021 - Scrivici

bambini-piccoli-e-tv
Fonte: Shutterstock
Neonato e televisione: quali sono le linee guida dell'OMS e degli esperti, se i bambini possono vedere la tv e per quanto tempo.

Neonato e televisione: linee guida

Essere genitori non è per niente facile: i bambini, di tutte le età, richiedono tantissime attenzioni e spesso per molti anni è praticamente impossibile fare qualcosa con tranquillità, se loro sono presenti. Per questo molti genitori oggi ricorrono a tv e altri schermi per occupare un po' i figli, magari il tempo di una doccia o per preparare una cena. Ma quali sono le linee guida? Oggi parliamo nello specifico di neonato e televisione.

In questo articolo

Televisione e bambini

Non è raro sentir dire ai genitori che usano la televisione come fosse una babysitter. Spesso lo dicono ridendo - "santa tv" - e non ci sarebbe niente di male, se però questo principio venisse applicato soltanto per i bimbi più grandi e per un tempo limitato. Secondo gli esperti, infatti, si raccomanda un'esposizione minima per i piccoli, addirittura inesistente per i neonati. 

I neonati possono guardare la tv?

Lo stesso Ministero della Salute italiano, seguendo le linee guida dell'OMS sull'attività che i bambini devono fare, parla di divieto assoluto di restare fermi davanti allo schermo per i bambini tra gli 0 e i 2 anni, quindi ovviamente anche neonati. Le prime settimane, inoltre, i piccoli non hanno ancora sviluppato bene la vista, non distinguono i contorni, non vedono i colori e, non ultimo, si stancano molto rapidamente e l'esposizione a luce, suoni e movimenti potrebbe stressarli davvero molto.

Perché la tv è vietata ai neonati

In linea di principio, quindi, i neonati non dovrebbero essere esposti alla televisione. Prima dei tre anni, i bambini hanno bisogno di interagire col mondo reale e non con la finzione: necessitano interazione e contatto sensoriale, per questo è molto importante che - anziché essere messi davanti a uno schermo - vengano piuttosto stimolati con dei giochi appositi per la loro età (o, banalmente, con qualcosa che si trova in casa!). 

Allo stesso modo, anche tenere la tv accesa mentre il bimbo fa altro - durante la poppata, mentre gioca, mentre si fa coccolare - interferisce con il godimento di queste azioni, distraendolo: non si tratta soltanto di non "piazzare" i piccoli davanti al televisore, ma anche di evitarlo il più possibile quando si è impegnati con loro. 

Televisione spenta per tre anni?

Molti genitori si staranno chiedendo adesso: quindi secondo pediatri, psicologi ed esperti mondiali dovremmo tenere la tv spenta almeno per tre anni? Non proprio, ma sicuramente limitarla sì. 

L'arrivo di un bambino impone alcuni riadattamenti alla propria vita e alle proprie abitudini, e non avere la tv sempre accesa in sottofondo, o evitare di guardarla mentre si fa altro col piccolo, è un ottimo modo per contribuire a garantirgli uno sviluppo più adeguato e al massimo del suo potenziale. 

Stesso discorso, ovviamente, per altri schermi come tablet, pc e telefoni: potete usare il telefono per far ascoltare la musica a vostro figlio quando lo cambiate o fate il bagnetto, ma non per interessarlo con cartoni animati quando pensate che si "annoi": i neonati non si annoiano mai, semmai si stancano!

Insomma, se ci tenete allo sviluppo dei vostri figli, il consiglio è di evitare assolutamente di metterli davanti alla tv da neonati: pensate che un bambino piccolo esposto a un'ora al giorno di tv ha due volte più possibilità di sviluppare deficit dell'attenzione rispetto a un bambino che non guarda la tv. 

Non bisogna demonizzare la tv, perché molti cartoni sono ottimi prodotti per stimolare e intrattenere i bambini. I neonati però non possono ancora vedere bene, si stancano facilmente e hanno bisogno di esperienze sensoriali vere, non di finzione: per questo il consiglio degli esperti è di evitare almeno fino ai due anni, sia la tv diretta che quella semplicemente accesa, in sottofondo.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli