Curiosità

Il pianto del bambino è il rumore più insopportabile del mondo

focus-domande-risposte
16 Novembre 2011
Entra nel cervello, innervosisce, non permette di fare altro. Ignorarlo è impossibile! Lo sostiene uno studio Usa le cui conclusioni sono riportate su Focus Domande&Risposte, ora in edicola
Facebook Twitter Google Plus More

Il rumore più insopportabile del mondo è il pianto di un bambino tra i due e mezzo e i quattro anni d'età. E' quanto ha concluso uno studio condotto dagli psicologi americani Rosemarie Sokol Chang e Nicholas Thomson.

A darne notizia è l'ultimo numero di Focus Domande&Risposte, ora in edicola. "L'essere umano è infatti molto più ricettivo nei confronti dei suoni emessi da un bambino che chiede attenzione rispetto ad altri rumori anche molto fastidiosi," spiega lo studio.

Come si è svolto lo studio? "I ricercatori hanno chiesto a 59 volontari di risolvere una serie di semplici calcoli mentre ascoltavano alcuni suoni in cuffia - si legge su Focus Domande&Risposte - Tra questi, oltre al pianto del bambino, c'erano un normale dialogo fra due adulti, il rumore di una sega circolare, la voce di un adulto che cerca di imitare un bambino, o anche il silenzio assoluto".

La conclusione? "Tutti i partecvipanti, uomini e donne, che avessero figli o meno, hanno svolto il minor numero di calcoli e fatto il maggior numero di errori mentre cercavano di ignorare il pianto del bambino".

Trovi tante altre curiosità su Focus Domande&Risposte. Abbonati subito!