Post parto

Post parto, 12 cose che nessuno vi dice

Di Sara De Giorgi
postparto
18 Febbraio 2019
Quella del post partum è una fase della vita emozionante, ma è anche molto delicata ed è possibili che si vivano momenti difficili. Occorre che le neo mamme sappiano di non essere le uniche ad avere dubbi e difficoltà. Per questo motivo, ecco 12 verità del periodo del "post partum" che occorre che tutte le donne conoscano.
 
Facebook Twitter More

Esiste una tendenza di pensiero molto comune secondo la quale si tende a idealizzare e a "tingere di rosa" tutto ciò che riguarda la gravidanza e il post partum. Sebbene sia pura realtà il fatto che proviamo un amore immenso per i nostri figli ancora prima che vengano al mondo, è anche vero che i disagi durante la gravidanza e il parto esistono e che gli ormoni e le rivoluzioni provocate da questi nel nostro corpo (e nella mente) non aiutano troppo.

 

È importante che nella fase delicata del post partum le neo mamme sappiano di non essere le uniche ad attraversare momenti difficili. Per questo motivo, il magazine spagnolo Serpadres.es ha evidenziato 12 verità del periodo del "post partum", che occorre che tutte le donne conoscano.

 

LEGGI ANCHE: Post parto, cosa succede al tuo corpo

 

1. Non potrete indossare i jeans che mettevate prima della gravidanza e del parto

 

È vero che dopo il parto si hanno molti meno chili, poiché durante la nascita sono espulsi circa tre chili di bambino/a e tutto ciò che lo/a accompagna (placenta, sacco con liquido amniotico, ecc.). Tuttavia, non tutto il peso accumulato durante la gravidanza va via, perciò non vi preoccupate. La cosa importante è che vi prendiate gradualmente cura di voi stesse: piano piano tutto tornerà alla normalità. Ricordate che l'utero è ancora gonfio, gli organi interni si stanno nuovamente adattando allo spazio e le pelle non si è ancora "ripresa" e sarà flaccida. Anche il giro vita vi sorprenderà con alcune maniglie dell'amore. Quindi, abbiate pazienza.

 

2. Perderete sangue

 

Nel periodo del post partum, si sanguina a causa della ferita generata dal distacco della placenta. Ci sono donne che hanno dichiarato di aver espulso enormi coaguli di sangue e che hanno avuto bisogno di aiuto esterno per far fronte a ciò. Altre, al contrario, non si sono sentite a disagio durante il sanguinamento, pensando a una sorta di "ciclo mestruale".  La durata del sanguinamento varia in base ad ogni donna. Dunque, anche in questo caso occorre avere pazienza.

 

3. Dovrete usare compresse che non pensavate esistessero

 

E anche enormi pannolini ospedalieri. Tutto molto attraente... ma è la realtà: avete appena dato alla luce un bambino e non sarete in grado di usare tamponi, coppette mestruali, ecc. Perciò vi serviranno mutandine monouso e compresse ginecologiche nel periodo post partum.

 

4. Avrete il seno gonfio

 

Ricordate le scene di Baywatch in cui Pamela Anderson correva con quei seni enormi come se fosse la cosa più facile del mondo? Bene, ora, sarete in grado di provare la stessa sensazione. Il seno dopo il parto aumenta di dimensione e cresce ancora di più se si decide di allattare. Sarà così duro e teso che sembrerà che abbiate messo un paio di protesi al silicone.  (Leggi anche il seno dopo l'allattamento)

 

5. Episiotomia: lì sotto sarete "ricucite", perciò non guardate laggiù

 

È normale. E non è necessario guardare laggiù. Non ce n'è bisogno. Quindi, finché il recupero va avanti senza intoppi, non guardate lì.

 

6. Potreste provare il desiderio di riprendere l'attività sessuale prima di sei settimane

 

Presumibilmente non dovreste fare sesso prima di sei settimane a causa delle ferite e dei punti. Ma se il bambino dorme, il partner è vicino e se vi sentite bene e il recupero è buono, contro tutti i consigli di infermieri e medici... fatelo!

 

TI PUO' INTERESSARE ANCHE: i 40 giorni dopo il parto, come affrontarli

 

7. Forse tornerete a ovulare prima di sei settimane

 

Non è comune, ma succede. Molte donne rimangono incinte a distanza di pochi mesi dal parto e persino mentre allattano il bambino. Quindi, fate attenzione se non volete un altro bebè in arrivo o è troppo presto.

 

8. Anche l'ombelico cambierà

 

Se il vostro ombelico sembrava quello di un adolescente prima del parto, dimenticatelo. L'ombelico post parto sarà più rotondo, con una piccola pelle flaccida in cima. Ora sarete in grado di riconoscere se una donna è o meno una madre, solo dal suo ombelico e senza superpoteri!

 

9. La linea alba non scompare subito

 

A poco a poco sì, tranquille. Ma non immediatamente. Quindi, non disperate se durante i primi mesi dopo il parto la linea alba è ancora presente sulla pancia.

 

10. Il ventre avrà un aspetto terrificante all'inizio

 

È normale, i cambiamenti ci sono: avete partorito, non avete ancora perso tutto il peso e la pelle è rimasta un po' flaccida. Inoltre, se avete avuto delle smagliature durante la gravidanza, ora sembreranno dei solchi.

 

Ricordate che tutti questi "difetti" sono il segno visibile che siete state in grado di generare un bambino perfettamente sano che ora riempie le vostre ore di felicità (e magari mal di testa :-)).

 

11. "Odierete" un po' il partner

 

Non si dice, ma succede alla maggioranza delle donne. Si "odiano" gli uomini perché loro non si svegliano di notte tanto quanto noi donne, perché il loro corpo non è dolorante e i loro capelli non cadono. A volte li odiamo anche perché, mentre per nove mesi il bambino è stato solo nostro, ora l'amore e l'affetto del bambino provengono anche da lui. Ma sappiate che questo non è giusto per i nostri compagni e per i nostri figli, anche se, purtroppo, fino a quando gli ormoni continueranno a svolgere la loro azione, sarà inevitabile... Provate a razionalizzare e abbiate, ancora una volta, pazienza.

 

12. Piangerete tanto...

 

E per cose molto sciocche, a volte. Tranquille, è normale e succede a quasi tutte noi. Siamo sopraffatte dalla nuova routine, abbiamo tanti dubbi e, al di là del tempo, gli odiosi ormoni impazzano nel corpo.

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: