Home Neonato Post parto

Lochiazioni: quanto durano e quando preoccuparsi

di Francesca Capriati - 11.05.2021 - Scrivici

lochiazioni
Fonte: shutterstock
Lochiazioni: quanto durano le perdite post parto, quando preoccuparsi se sono troppo lunghe o troppo brevi. Di che colore sono?

Lochiazioni

Dopo il parto, sia naturale che cesareo, è normale avere delle perdite ematiche, di diversa entità, che servono soprattutto per eliminare dall'utero tutti i tessuti e il sangue che sono serviti durante la gravidanza. Queste perdite si chiamano lochiazioni e sono una delle manifestazioni più frequenti e note di ciò che sta accadendo nel corpo della donna nel cosiddetto puerperio, quel periodo di circa 40 giorni che seguono il parto.

In questo articolo

Cosa sono le lochiazioni?

Come abbiamo detto le lochiazioni sono perdite vaginali del tutto normali: servono ad espellere dall'utero frammenti di decidua, cioè frammenti di mucosa endometriale, e tessuti e sangue residui della gravidanza.

Il colore delle lochiazioni cambia di settimana in settimana: all'inizio è rosso forte, e la loro consistenza è piuttosto liquida e abbonante. Dopo qualche giorno il colore diventa più tendente verso il marrone scuro e le perdite sono meno abbondanti.
Nella seconda settimana le lochiazioni saranno di colore giallastro e sono più cremose. Infine diventano bianche.

Lochiazioni o capoparto?

Attenzione a non confondere le lochiazioni con il capoparto, cioè la prima mestruazione che si presenta dopo il parto e che segna, in effetti, il ritorno dell'ovulazione fisiologica. Il capoparto non tornerà prima di tre o quattro mesi e in alcune donne le mestruazioni possono riprendere anche dopo molti mesi, soprattutto se stanno allattando.

Quanto durano?

Le lochiazioni durano tra le 3 e le 6 settimane, ma cambiano nel corso dei giorni.

E se finiscono dopo una settimana?

Le lochiazioni cambiano sia per colore che per consistenza. E' del tutto normale avere delle perdite piuttosto abbondanti di colore rosso acceso nei primi giorni dopo il parto. Ed è anche normale notare un'interruzione delle perdite dopo una settimana dal parto, quando le lochiazioni diventano decisamente scarse e di colore chiaro. Intorno al decimo giorno capita frequentemente che le perdite riprendano di nuovo di colore rosso per poi cambiare nuovamente dopo un paio di giorni.

E se sono troppo brevi?

Difficile che le lochiazioni si interrompano all'improvviso: sicuramente cambiano colore passando dal rosso acceso dei primi giorni ad un giallino chiaro e poi bianco. E' normale che possano anche tornare ad essere rosse con brevi spotting.

Quando preoccuparsi?

Il sanguinamento è più intenso nei primi giorni dopo la nascita del bambino: è importante chiamare un medico se ci si accorge che le perdite sono sempre molto abbondanti e non accennano a diminuire.

Vediamo cosa aspettarci dalle lochiazioni e quando preoccuparci perché qualcosa non va.

  • Il sangue sarà rosso vivo e potresti notare la presenza di alcuni coaguli per i primi giorni dopo il parto;
  • è normale dover indossare degli assorbenti post parto, quindi un po' più grandi del solito, soprattutto nei primi giorni;
  • è normale che le perdite siano più abbondanti una volta tornate a casa: ciò accade perché siamo più in movimento nel gestire il bambino e la casa. Ricorda di riposare ogni volta che puoi;
  • è normale avvertire nitidamente la perdita di sangue, soprattutto quando ti alzi dopo essere stata seduta per un po'.

Lochiazioni e cattivo odore

Normalmente le perdite post parto non hanno un cattivo odore, quindi laddove ci accorgessimo che le lochiazioni sono maleodoranti è bene contattare il medico e parlarne con lui: potrebbe essersi innescata un'infezione o una micosi.

Lochiazioni gialle

Passati i primi giorni dopo il parto le perdite non avranno più quel colore rosso vivo, ma tenderanno a diventare sempre più sbiadite fino ad essere gialle. E sarà anche normale che, dopo qualche giorno, possano tornare ad essere leggermente più abbondanti e di colore rosso.

Cosa fare se le lochiazioni vanno e vengono?

Dopo una decina di giorni le perdite diminuiscono nettamente fino quasi a sparire, ma è normale che riprendano nuovamente e che si verifichi uno spotting fino a 6 settimane dopo il parto.

Emorragia post partum

L'emorragia postpartum colpisce fino al 5% delle donne. È molto probabile che accada nelle prime 24 ore dopo il parto ma può presentarsi in qualsiasi momento entro le prime 12 settimane dalla nascita del bambino. Si tratta di una complicanza grave, che può causare un forte calo della pressione sanguigna.

I segni da non sottovalutare e che richiedono immediatamente un intervento medico sono:

  • Emorragia rosso vivo oltre il terzo giorno dopo il parto;
  • coaguli di sangue più grandi di una prugna;
  • sanguinamento che costringe a cambiare più di un assorbente ogni ora;
  • visione offuscata;
  • sudorazione;
  • tachicardia;
  • debolezza;
  • nausea;
  • vertigini;
  • brividi.

Fonti

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli