Home Neonato Prematuro

Le tappe dello sviluppo dei bambini prematuri

di Sara Sirtori - 07.09.2020 - Scrivici

prematuri
Fonte: Shutterstock
Alcuni importanti tappe di sviluppo nella crescita di un bambino prematuro, secondo l'American Academy of Pediatrics (AAP). Tenete sempre presente che ogni bambino ha i propri tempi per raggiungere determinati traguardi.

I bambini prematuri

Una nascita si definisce prematura quando avviene prima della 37esima settimana di gestazione e la maggioranza dei parti prematuri (l'80%) avviene tra la 32esima e la 37esima settimana. Un bambino prematuro ha dei tempi e delle fasi di crescita differenti da quelle di un bambino nato a termine. 

In questo articolo

L'età corretta dei bambini prematuri

Innanzitutto, per calcolare l'età corretta del bambino prematuro, occorre sottrarre alle 40 settimane di una normale gravidanza, la settimana gestazionale in cui è nato il bambino.

Ad esempio, se il tuo bambino è nato a 32 settimane di gestazione, era pretermine di 8 settimane (2 mesi). Se ora ha 4 mesi (16 settimane dalla nascita), la sua età corretta è di 2 mesi. In questo caso, anche se il tuo bambino ha 4 mesi, dovresti aspettarti che abbia le capacità di sviluppo psico-fisico di un bambino nato a termine di 2 mesi.
Sarebbe poco realistico aspettarsi che il tuo bambino sia pronto a rotolarsi dalla pancia sulla schiena, un'abilità che spesso si sviluppa nei neonati a termine intorno ai 4 mesi di età.

Il podcast: come affontare un parto prematuro?

Ascolta anche il podcast con la riposta della dott.ssa Sarah Gangi alla domanda: come affrontare un parto prematuro?

Insieme al professor Mario De Curtis ha scritto il libro "Piccoli piccoli - Storie di neonati nell'Italia di oggi" (Laterza). Racconti di vita reale sorprendenti e intensi che ci insegnano con quanto coraggio e amore madri, padri, medici e infermieri affrontino la sfida di accogliere ogni nuova vita, anche in condizioni difficili, in un reparto di terapia intensiva neonatale. Nei capitoli che compongono il libro ogni singola storia diventa l'occasione per un approfondimento medico e per una riflessione sulle problematiche di ordine umano, sociale, bioetico e legislativo.

Le tappe dello sviluppo del bambino prematuro

Guarda i progressi: la cosa più importante è assicurarti che tuo figlio stia progredendo nel suo sviluppo. Ricorda che i bambini raggiungono nuovi traguardi in età diverse. Conosci tuo figlio meglio di chiunque altro: quando la guardi attentamente, ti accorgerai di come sta crescendo bene. Saprai anche se ha bisogno di ulteriore aiuto. Ricorda, non devi farlo da sola. Ci sono medici, insegnanti e altre persone qualificate che potranno supportarti.

Ecco le principali tappe evolutive dello sviluppo dei bambini prematuri.

A 2 mesi (8 settimane)

Attività motorie

  • Muove attivamente braccia e gambe
  • Tiene le mani aperte la maggior parte del tempo
  • Solleva la testa e il torace quando è sdraiato sulla pancia
  • Controlla un po' la testa, ma potrebbe comunque aver bisogno di supporto
  • Tiene gli oggetti in mano

Linguaggio

  •  Risponde ai suoni (ad esempio, si gira quando sente voci e sonagli)
  •  Emette rumori come "aaaah" e "ooooh"
  •  Piange quando ha bisogno di qualcosa

Attività

  • Fissa gli occhi su una persona o un oggetto (un cellulare, per esempio) e ne segue il movimento
  • Ha pianti diversi per esigenze diverse

Socializzazione/emotività

  •  Stabilisce il contatto visivo e sorride
  •  Riconosce e apprezza le interazioni con la mamma

A 4 mesi (16 settimane)

Attività motorie

  • Porta le mani insieme o alla bocca
  • Solleva la testa e spinge sulle braccia quando si è sulla pancia
  • Raggiunge gli oggetti
  • Si gira o striscia quando si è sulla pancia

Linguaggio

  •  Gira la testa per seguire voci familiari
  •  Ride e grida
  •  Combina i suoni più spesso (ad esempio, "aaah-oooh", "gaaa-gooo")

Attività

  •  Afferra di più e raggiunge gli oggetti
  •  Porta gli oggetti in bocca
  •  Aumenta l'attività quando vede un giocattolo

Socializzazione/emotività

  •  È sempre più interattivo e a suo agio con i genitori 
  •  Mostra interesse per gli specchi, sorride ed è giocoso
  •  È in grado di consolarsi

A 6 mesi

Attività motorie

  •  Mette il peso sui piedi quando viene tenuto in piedi
  •  Si siede da solo
  •  Sbatte e scuote oggetti
  •  Trasferisce gli oggetti da una mano all'altra
  •  Tiene 2 oggetti alla volta, uno per mano
  •  Rotola dalla pancia alla schiena

Linguaggio

  •  Risponde al suo nome, si volta e guarda
  •  Balbettii, con suoni come "da", "ga", "ba", "ka"

Attività

  • Presta attenzione a ciò che i giocattoli possono fare (fare musica e illuminare, per esempio)
  • Guarda verso l'oggetto che cade fuori dalla vista

Socializzazione/ emotività

  • Sta diventando più consapevole dell'ambiente circostante
  • Si accorge se i genitori sono presenti (o meno)
  • Reagisce in modo diverso agli estranei
  • Esprime entusiasmo, felicità e infelicità

A 9 mesi

Attività motorie

Raccoglie piccoli oggetti con il pollice e il dito

Si muove più facilmente (striscia, si muove lungo i mobili, cammina quando si tiene la mano)

Si mette in piedi

Linguaggio

  • Riconosce parole familiari (il suo nome e frasi come "ora del bagno" e "arrivederci")
  • Balbettii con combinazione di vocali e consonanti (ad esempio, "dada", "baba", "mamma")
  • Imita suoni e movimenti

Attività

  • Esplora gli oggetti con attenzione (li capovolge, mette le mani all'interno delle aperture)
  • È più coinvolto nelle poppate (cerca di tenere in mano il biberon o di raccogliere stuzzichini)
  • Trattiene il giocattolo che viene portato via

Socializzazione/emotività

  • Gioca a cu-cu-settete e batte le mani con entusiasmo
  • Può mostrare ansia nei confronti degli estranei

A 12 mesi (un anno)

Attività motorie

  • E' in grado di stareda solo
  • Muove i primi passi
  • Gira le pagine di un libro poche alla volta
  • Mette piccoli oggetti nei contenitori

Linguaggio

  • Combina i movimenti con i suoni (raggiunge un oggetto e usa la voce allo stesso tempo)
  • Si ferma o si ferma quando gli viene detto di non fare qualcosa
  • Associa "mamma" o "papà" con i genitori
  • Usa una parola ripetendola
  • Ti porge un oggetto quando richiesto

Attività

  • È in grado di nutrirsi meglio (cerca di bere dalla tazza)
  • Si aiuta a vestirsi

Socializzazione/emotività 

  •  Preferisce stare con i genitori 
  •  Gioca con altri bambini

A 15 mesi

Attività motorie

  • Cammina senza aiuto 
  • Si arrampica su sedie e altri mobili

Linguaggio

  • Utilizza 2 parole oltre a "mamma" e "dada"
  • Chiede cibo o bevande con suoni o parole
  • Mostra ciò che vuole tirando, indicando o facendo versetti

Attività

Mangia con il cucchiaio, spesso insistendo per mangiare da solo

Socializzazione/emotività

  •  Dà baci
  •  Saluta le persone con un "ciao"
  •  Ascolta una storia

A 18 mesi (1 anno e mezzo)

Attività motorie

  • Fa scarabocchi
  • Cammina senza aiuto e a volte corre
  • Calcia la palla in avanti
  • Tira un giocattolo 

Linguaggio

  • Segue semplici indicazioni, come "dallo a papà"
  • Dice un numero crescente di parole semplici (almeno 5-10)
  • Indica naso, bocca, occhi, orecchie, mani e piedi

Attività 

  • Ama mangiare da solo
  • Mostra come funzionano gli oggetti in un gioco "finto" (nutre una bambola, versa il tè nella tazza, spazzola i capelli)

Socializzazione/emotività 

  • Dice di no quando non viene assecondato
  • Può separarsi dal genitore più facilmente, ma è felice quando rivede il genitore

A 24-30 mesi (2 anni - 2 anni e mezzo)

Attività motorie

  • Va sul triciclo a pedali
  • Taglia con piccole forbici
  • Disegna o copia un cerchio completo
  • Salta sul posto, si bilancia su un piede

Linguaggio

  •  Parla chiaramente (è comprensibile la maggior parte del tempo)
  •  Comprende preposizioni come "nel", "sul", "sotto", "accanto"
  •  Combina frasi usando e, o, ma

Attività quotidiane

  • Usa la toilette e si lava viso e mani
  • Si veste con un aiuto

Socializzazione/emotività 

  •  Dà indicazioni ad altri bambini
  •  Svolge un ruolo nei giochi di finzione (mamma, papà, insegnante)

A 2 anni e mezzo- 3 anni

Attività motorie

  • Va sul triciclo a pedali
  • Taglia con piccole forbici
  • Disegna o copia un cerchio completo
  • Salta sul posto, si bilancia su un piede

Linguaggio

  • Parla chiaramente (è comprensibile la maggior parte del tempo)
  • Comprende preposizioni come "in", "su", "sotto", "accanto"
  • Combina frasi usando e, o, ma

Attività quotidiane

  • Sa utilizzare la toilette e si lava viso e mani
  • Si veste con un aiuto

Socializzazione / emotività

  • Dà indicazioni ad altri bambini
  • Svolge un ruolo nei giocohi di finzione (mamma, papà, insegnante)

A 3 anni e mezzo

Attività motorie

  • Sa saltare su un piede
  • Taglia la carta con le forbici

Linguaggio

  • Identifica correttamente 4 colori
  • Conosce il concetto di dimensione, forma, numero
  • Conta 5 o più oggetti quando viene chiesto "quanti?"

Attività

  • Si lava il viso senza aiuto
  • Si veste e si sveste senza aiuto, tranne i lacci delle scarpe

Socializzazione/emotività

  • Gioca in modo cooperativo con altri bambini

A 4 anni

Attività motorie

  • Salta ripetutamente su un piede per alcuni secondi
  • Salta o esegue ampi salti
  • Disegna immagini riconoscibili
  • Disegna una persona con almeno 3 parti (testa, occhi, naso)

Linguaggio

  • Segue una serie di 3 semplici istruzioni
  • Legge alcune lettere
  • Parla per frasi intere ed è facilmente comprensibile
  • Fa una conversazione e racconta storie di vita quotidiana

Attività

  • Sa premere uno o più pulsanti
  • Di solito guarda in entrambe le direzioni prima di attraversare la strada

Socializzazione emotività

  •  È protettivo nei confronti dei bambini più piccoli
  • Segue semplici regole nei giochi da tavolo o di carte

A 5 anni

Attività motorie

  • Sa andare sull'altalena da solo
  • Sa scrivere il proprio nome

Linguaggio

  • Dice il significato di parole familiari
  • Riconosce la maggior parte delle lettere dell'alfabeto

Attività

  • Va in bagno senza alcun aiuto

Socializzazione/emotività

  • Mostra leadership tra gli altri bambini
  • Gioca a travestimenti e finzioni

Altre fonti per questo articolo:

Healthy Chldren.org: Preemie milestones 

Domande e risposte

Quando un bambino si definisce prematuro?   

Prematuro è un bambino che nasce prima delle 37 settimane compiute, per l’esattezza prima di 37+6 settimane.

Quanti sono in Italia i bambini che nascono prematuramente?  

In Italia sono più del 99%, se si considerano tutte le nascita prima delle 37 settimane di gravidanza e più dell'85% se si considerano i piccolissimi, nati con un peso inferiore a 1,5 kg.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli