Home Neonato

Sviluppo del neonato, quando impara ad afferrare gli oggetti

di Sara De Giorgi - 20.08.2020 - Scrivici

neonato
Fonte: Shutterstock
Il neonato possiede una capacità innata di afferrare gli oggetti, ma occorre almeno un anno perché tenga le cose saldamente nelle mani. In genere, il bebè inizia a lavorare intensamente su questa abilità nei primi tre mesi di vita e compie passi da gigante ogni mese che passa. Ecco come si sviluppa la capacità di afferrare gli oggetti nei neonati, in base ai vari mesi di vita.

Quando il bambino imparare a tenere le cose con le manine, inizia anche a giocare. Essere in grado di afferrare gli oggetti è anche un primo passo, per il bebè, sulla strada dell'autonomia, che lo porterà a leggere, a scrivere, a disegnare, a mangiare e a prendersi cura di se stesso.

Il neonato ha un'innata capacità di afferrare gli oggetti, ma gli ci vuole almeno un anno per sviluppare la coordinazione e per raccogliere e tenere le cose saldamente nelle mani. In genere, il bebè inizia a lavorare intensamente su questa abilità nei primi tre mesi di vita e fa passi da gigante ogni mese che passa.

Vediamo come si sviluppa la capacità di afferrare gli oggetti nei neonati, in relazione ai vari mesi di vita.

In questo articolo

Neonato a due mesi

I bambini nascono con un riflesso che consente loro di afferrare gli oggetti: se toccate il palmo del bambino, lui arrotolerà le sue piccole dita attorno alle vostre. Questi movimenti sono istintivi e involontari durante le prime otto settimane.

In questo periodo, le mani del bambino saranno per lo più serrate a pugno, ma presto inizierà anche ad aprirle e a chiuderle apposta. Potrebbe anche provare ad afferrare oggetti più morbidi, come un pelouche.

Tre mesi

Il bambino non riesce ancora ad afferrare ciò che vuole con precisione. Sta sviluppando la sua coordinazione occhio-mano: nota le cose che vorrebbe tenere e tenta di raggiungerle.

Per aiutarlo potete procurarvi una piccola "palestra" da mettere sul pavimento: vostro figlio, sdraiato su un tappetino morbido, può toccare e giocare oggetti divertenti appesi sopra di lui.

Da 4 a 8 mesi

A 4 mesi, il bambino può afferrare oggetti di grandi dimensioni. Non è ancora in grado di afferrare oggetti più piccoli, come, per esempio, i piselli, finché non sviluppa una migliore destrezza delle dita.

Poco prima che spunti il primo dente (di solito tra i 4 e i 7 mesi), il bambino inizierà ad afferrare oggetti qua e là in modo da poterli mettere in bocca. Non sarà in grado di tenere fermo un cucchiaino, ma ci proverà.

Può trascinare le cose verso di sé e iniziare a spostare gli oggetti da una mano all'altra. È consigliabile tenere gli oggetti di valore fuori dalla sua portata da adesso in poi. E assicuratevi che la casa sia a prova di bambino: fate sparire oggetti molto piccoli (che potrebbero provocare il soffocamento se ingeriti).

Da 9 a 12 mesi

Finalmente, con poco sforzo, ora il bambino può afferrare gli oggetti. E la sua preferenza per la mano sinistra o destra sta emergendo, anche se non sarà in grado di distinguerle fino a quando non avrà almeno 2 o 3 anni.

Sta anche perfezionando la sua "presa a tenaglia", che gli consente di raccogliere piccoli oggetti tra il pollice e l'indice.

Con una migliore coordinazione, sarà presto in grado di sperimentare l'uso di un cucchiaio o di una forchetta durante i pasti, anche se potrebbe accadere che a volte tiene l'utensile in una mano, mentre usa le dita dell'altra per mangiare.

Probabilmente dovrete aiutarlo a tenere il cucchiaio o la forchetta quando gli mostrerete come usarli: lui capirà più rapidamente se gli lasciate fare qualche tentativo a ogni pasto.

Cosa viene dopo

Una volta che il bambino avrà perfezionato la presa, il lancio non sarà da meno, quindi fate attenzione: molti bambini amano lanciare i loro giocattoli. Quando avrà un anno, si divertirà a giocare e a lanciare la palla, a impilare torri e a sbattere gli oggetti o i giochi.

Quando avrà 18 mesi, il suo lato artistico emergerà e sarà affascinato dai pastelli e dal loro uso per disegnare e scrivere. A 3 anni avrà abbastanza coordinazione da tentare di annotare lettere e forse anche di scrivere il suo nome.

Il ruolo dei genitori

Per stimolare il riflesso che porta il bambino ad afferrare gli oggetti, provate a mettere un giocattolo o un oggetto colorato leggermente fuori dalla sua portata e incoraggiatelo a prenderlo. Non frustrate il piccolo però mettendolo troppo lontano. Date al bambino molti oggetti che può facilmente afferrare, come anelli di plastica, giochi morbidi, ecc.

Più tardi, mentre sta affinando la sua "presa a tenaglia", incoraggiatelo a raccogliere stuzzichini morbidi, come piselli e carote cotte, almeno finché non padroneggia il cucchiaino. Per evitare il soffocamento, è consigliabile tenere lontano da lui cibi duri (come noci o carote crude).

Quando avrà 18 mesi, scoprirà di poter mettere molti oggetti che afferra in altre cose. Potete aiutarlo a sviluppare questa abilità dandogli oggetti da mettere in scatole vuote, in cilindri di plastica o in altri contenitori.

Quando preoccuparsi

Se il bambino tra 2 e 3 mesi non sembra interessato a un giocattolo che gli mettete davanti, se tra i 3 e i 4 mesi non afferra l'oggetto o non prova a toccarlo, discutete le vostre preoccupazioni con il pediatra. I bambini prematuri possono raggiungere questo e altri traguardi più tardi rispetto ai loro coetanei.

Fonte per questo articolo: www.babycenter.com

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli