Alimentazione bambino

Il calendario dello svezzamento dal quinto mese

Di Angela Bisceglia
svezzamento
22 giugno 2010 | Aggiornato il 19 aprile 2020
Ecco un esempio di calendario per l'introduzione degli alimenti dal 5° mese a un anno

 

Il calendario dello svezzamento

 

In questo articolo vi proponiamo il calendario da seguire per lo svezzamento ideale per il bambino a partire dal quinto mese, con l'introduzione dei cibi mese per mese, per un'alimentazione sana ed equilibrata.

 

Indice:

 

Indice

 

Alimenti da introdurre dal quinto mese

 

  • Cereali. A partire dal 5° mese, ed in ogni caso dopo 15 giorni dall'inizio dello svezzamento, si può continuare con i cereali senza glutine già introdotti precedentemente, in più si possono proporre i cereali contenenti glutine, e cioè semolino, crema multicereali, crema d'orzo (sempre 15-20 gr per volta), da alternare durante la settimana.

  • Verdura. Oltre al brodo vegetale con le stesse verdure date in precedenza, si può mescolare nella pappa qualche cucchiaino (2-3) di verdura passata del brodo vegetale

  • Carne. Si può cominciare con il liofilizzato di agnello, vitello, manzo, tacchino o coniglio, introducendo un tipo di carne diversa ogni 3-4 giorni: la quantità iniziale è di metà vasetto (5 g).

  • Condimento. 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva.

  • Frutta. Se il bambino la gradisce, si può cominciare con la frutta: i primi tipi da fare assaggiare sono la mela e la pera omogeneizzate, in una quantità di circa 30 g. Si può dare a fine pasto o come merenda.

 

Secondo Vito Leonardo Miniello, docente di nutrizione e dietetica pediatrica all'Università di Bari, "introdurre la carne da subito è indispensabile, perché serve a fornire ferro, un minerale fondamentale non solo per una corretta ossigenazione dei tessuti, ma anche per lo sviluppo cerebrale, che avviene soprattutto nel secondo semestre. Per questo è importante somministrarla ogni giorno"

E aggiunge: "Nei primi tempi è meglio dare il liofilizzato di carne, perché più digeribile e facile da dosare (l'omogeneizzato comprende anche verdure, cereali, olio, ndr)".

 

Alimenti da introdurre dal sesto mese

 

Intorno ai 6 mesi si può introdurre anche la pappa serale.

 

Pranzo:

 

  • Cereali. Continuare sia con cereali senza glutine (crema di riso, crema di mais e tapioca, crema di riso con mais e tapioca) che con quelli contenenti glutine (semolino, crema multicereali, crema d'orzo), sempre nella quantità di 15-20 g per volta, da versare "a pioggia" in 250 g di brodo di carne*. Si può anche incominciare a dare la prima pastina micro (cotta precedentemente).

  • Carne. Liofilizzata (agnello, manzo, struzzo, tacchino, coniglio), in una quantità di 5 gr per volta.

  • Condimento. 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva.

  • Frutta. mela o pera omogeneizzata o grattugiata (30 g).

 

Se il bambino la gradisce, dopo cena gli si può dare ancora una porzione di frutta (30 g). Durante il giorno, si può dare da bere acqua, accertandosi che contenga una quantità di nitrati inferiore a 10mg/l.

 

Come si prepara il brodo di carne

Immergere in acqua fredda 200 gr di manzo o di vitello, cuocere per più di 2 ore fino a dimezzare il liquido di cottura, eliminando di volta in volta l'eventuale schiuma grassa.

A metà cottura aggiungere cipolla, carota, zucchina, pomodoro. Non somministrare la carne cotta.

Per la cena si può preparare una pappa con la stessa quantità di cereali (15-20 gr), da versare a pioggia nel brodo vegetale. Si aggiungono 20 gr di passata di verdure e 1 cucchiaino di olio d'oliva. Non aggiungere parmigiano o altre proteine.

 

 

Alimenti da introdurre dal settimo mese

 

Pranzo

 

  • Cereali. Crema di riso, crema di mais e tapioca, crema di riso con mais e tapioca, semolino, crema multicereali, crema d'orzo, pastina micro. Quantità: 20 gr.

  • Condimenti. In alternativa al brodo vegetale e al brodo di carne (200 ml) si può incominciare a dare 1 cucchiaio di sugo di pomodoro, oppure 2 cucchiai di passata di legumi (lenticchie, piselli, ceci, fave secche, fagioli borlotti, 1 cucchiaino di Olio di Oliva Extravergine, 1 cucchiaino di Parmigiano Reggiano o Grana Padano.

  • Verdura. Passato di vegetali (broccoli, verza, cavoletti di Bruxelles, piselli, fagiolini, carote, zucca, fagioli borlotti): 50 g.

  • Carne. Omogeneizzato di manzo, pollo, vitello, struzzo, tacchino, cavallo, in una quantità pari a metà vasetto da 80 g; oppure 10 gr di liofilizzato (agnello, manzo, struzzo, tacchino, coniglio).

  • Formaggino. Al posto della carne si può introdurre un formaggino ipolipidico: un vasetto da 80 g.

  • Frutta. mela, pera, banana: 30-50 g. Aggiungere poco succo d'arancia.

 

Cena

 

Come il pranzo, variando il secondo. In ogni caso, bisogna evitare di somministrare carne 2 volte al dì (pranzo e cena).

 

Alimenti da introdurre dall'ottavo- nono mese

 

Se il bambino lo gradisce, primo e secondo possono essere offerti separatamente, in modo da abituarlo a distinguere i diversi sapori.

 

Pranzo

 

  • Primi. Crema di riso, crema di mais e tapioca, crema di riso con mais e tapioca, semolino, crema multicereali, crema d'orzo, pastina micro. Quantità: 20 gr.

  • Condimenti. Brodo vegetale (200 ml), brodo di carne (200 ml), 1 cucchiaio di sugo di pomodoro, oppure 2 cucchiai di passata di legumi (lenticchie, piselli, ceci, fave secche, fagioli borlotti).

  • 1 cucchiaino di Olio di Oliva Extravergine1 cucchiaino di Parmigiano Reggiano o Grana Padano.

  • Secondi. Omogeneizzato di carne (manzo, pollo, vitello, struzzo, tacchino, cavallo): un vasetto 80 g; - Formaggino ipolipidico: un vasetto 80 g

  • Verdura. Passato di vegetali (broccoli, verza, spinaci, cavoletti di Bruxelles, piselli, fagiolini, carote, zucca, fagioli borlotti): 50 g

  • Frutta. Mela, pera, banana: 50 g. aggiungere poco succo d'arancia.

  • Merenda. yogurt intero: 50 g

 

 

Cena

 

Come il pranzo, variando il secondo. In ogni caso, bisogna evitare di somministrare carne 2 volte al dì (pranzo e cena).

 

Alimenti da introdurre dal decimo - undicesimo mese

 

Pranzo

 

  • Primi. Crema di riso, crema di mais e tapioca, crema di riso con mais e tapioca, semolino, crema multicereali, crema d'orzo, pastina micro. Quantità: 20 gr.

  • Condimenti: Brodo vegetale (200 ml), brodo di carne (200 ml), 1 cucchiaio di sugo di pomodoro, oppure 2 cucchiai di passata di legumi (lenticchie, piselli, ceci, fave secche, fagioli borlotti)

  • 1 cucchiaino di Olio di Oliva Extravergine

  • 1 cucchiaino di Parmigiano Reggiano o Grana Padano

 

  • Secondi. - 30 g di carne al vapore (agnello, manzo, pollo, vitello, cavallino); 50 g di pesce (orata, merluzzo, sgombro, spigola, pesce spada) finemente triturati; 70 g passato di minestrone; metà tuorlo di uovo cotto alla coque (è il metodo di cottura più digeribile), 1-2 volte alla settimana.

  • Spuntino. Mela, pera, banana, albicocca, anguria: 50 g; yogurt intero: 50 g

 

Cena

 

  • Primi. Vedi il pranzo.

  • Secondi. Si può variare con fegato di vitellino a pezzetti piccoli: 50 g.

Domande e risposte
Che cos'è l'autosvezzamento?
L'autosvezzamento (tecnicamente “alimentazione complementare a richiesta”) consiste nel rimettere il bambino al centro dello svezzamento, affidandosi alla sua capacità innata di autoregolazione e fidandosi delle sue competenze.
Ci sono degli alimenti che è meglio aspettare a fargli assaggiare per il rischio che scatenino allergie?
No. Anzi: le società scientifiche oggi suggeriscono di introdurre precocemente anche cibi potenzialmente allergizzanti come l'albume d'uovo, per il quale un tempo si attendeva.