DA FARE A CASA

Tummy Time: 3 esercizi sul pancino per rafforzare i muscoli del neonato

Di Alice Dutto
tummytimeesercizi
24 Giugno 2019
Per rafforzare i muscoli di collo, schiena, braccia e gambe a casa si possono proporre al piccolo specifiche attività. Ecco quali
Facebook Twitter More

 

Che cosa è il "Tummy Time"

Una ginnastica che serve a stimolare lo sviluppo motorio del bambino: «è il “Tummy Time”, una serie di esercizi che si propongono al neonato, sdraiato sulla pancia, per rafforzare i muscoli del collo, della schiena, ma anche le braccia e le gambe» spiega Elisabetta Delmonte, educatrice specializzata in percorsi di psicomotricità presso Living Suavinex Milano.

 

I benefici del “Tummy Time”

«Prima si mette il neonato a pancia in giù meglio è - specifica l'esperta -. Generalmente nei nostri corsi prendiamo i bimbi dai due mesi, ma a casa si può iniziare anche prima. Si tratta di una ginnastica importante perché i neonati che passano molto tempo a pancia in giù imparano prima a girarsi, a strisciare e gattonare».
 

Come preparare l'ambiente

Il “Tummy Time” si può svolgere in un ambiente sgombro, senza troppe distrazioni, appoggiando il neonato su un tappeto che sia abbastanza confortevole, ma non troppo spesso per evitare che sprofondi.

 

«Consiglio di evitare di svolgere gli esercizi sul letto, perché non riuscendo ancora a muoversi bene i piccoli rischiano di affondare la faccia nel materasso. Meglio appoggiarli su un tappeto di tessuto alto un paio di centimetri con sopra un lenzuolino posto direttamente sul pavimento. Per alcuni esercizi, poi, può essere utile anche utilizzare il cuscino dell'allattamento».
 

All'inizio, per attirare l'attenzione dei piccoli basta la voce della mamma che canta canzoncine o filastrocche. «Quando diventano più grandi, si possono usare anche giocattoli colorati e sonori per spingerli a muoversi».
 

“Tummy Time”: gli esercizi da fare a casa

«Prima di iniziare gli esercizi consiglio sempre di fare un piccolo rituale, che fa capire al bambino che sta per iniziare la ginnastica. Mettetelo a pancia in su e strofinate la pancina su e in giù, poi accarezzate le braccia dal tronco verso le mani e poi le gambe, dal tronco verso i piedini».
 

1. Esercizio per rafforzare il collo

«Mettete il bambino a pancia in giù disteso completamente, senza nessun altro accessorio. Se è molto piccolo potete metterlo sul fasciatoio. Posizionatevi davanti a lui e cercate di attirare la sua attenzione per fargli sollevare il capo. Questo è un esercizio molto importante per rafforzare i muscoli del collo».
 

2. Esercizio del balconcino

«Mettete il bambino con le braccia al di là del cuscino dell'allattamento sdraiato sulla pancia. Cercate di attirare la sua attenzione, magari con una canzoncina. Mentre cantano, la mamma o il papà possono salire e scendere in modo da far alzare e abbassare la testa al piccolo».

Per incuriosire il neonato potete anche mettere uno specchio di fronte a lui: si divertirà moltissimo a guardare la sua immagine riflessa.
 

3. Esercizio per rafforzare la schiena del neonato

Quest'esercizio lo riporta il sito Wannabemum. «Appoggiate il bambino sul cuscino dell'allattamento di pancia. Sollevate poi il piccolo mettendogli una mano sotto il torace e il bacino a 3-5 centimetri dal tappeto per qualche secondo e poi rimettetelo giù. Ripetete l'esercizio 2-3 volte e poi, mentre i bimbi sono sdraiati sul cuscino, sollevate i loro piedini e portateli verso l'interno delle ginocchia ripetendo l'operazione 3-4 volte».


Quanto tempo dedicare al "Tummy Time"

Non c'è un tempo minimo o massimo per fare questi esercizi, bastano pochi minuti al giorno. «L'importante è non forzare mai il bambino: appena si infastidisce è bene cambiare esercizio o smettere del tutto, a seconda della situazione. Potete poi ripetere l'esercizio in un altro momento della giornata» conclude Elisabetta Delmonte di Living Suavinex Milano.