Salute

Il morbillo indebolisce il sistema immunitario per tre anni

morbillo2
13 Maggio 2015
Il virus del morbillo indebolisce il sistema immunitario di chi ne è stato colpito con strascichi che possono durare fino ai tre anni. Anche per questo la vaccinazione è importante: non solo protegge dal virus, ma anche da altre future infezioni che potrebbero sfruttare l'indebolimento del sistema immunitario.
Facebook Twitter More

Spesso considerato come una delle tante malattie esantematiche dell'infanzia, è ritornato ultimamente sotto ai riflettori a causa della polemica sul calo di vaccinazioni e sull'aumento nel mondo dei casi di morbillo.

 

In base a uno studio pubblicato sulla rivista Science di maggio, il virus del morbillo debiliterebbe il sistema immunitario del bambino che ha colpito per un periodo di tempo di circa due o tre anni dopo la fine della malattia, lasciando il corpo vulnerabile a diverse infezioni.

 

Erano già state realizzate in passato diverse ricerche in paesi emergenti sul morbillo. Ed era già emerso un legame tra vaccinazione per il morbillo e una diminuzione della mortalità infantile per tutte le malattie infettive per circa cinque anni. 

 

La memoria del sistema immunitario si azzera

 

Michael Mina e i ricercatori della Emory University di Atlanta hanno analizzato i dati sulla mortalità infantile in Inghilterra, Galles Danimarca e Stati Uniti prima e dopo l'introduzione della vaccinazione di massa contro il morbillo. L'analisi ha evidenziato una stretta correlazione tra l'incidenza di morbillo e morti causate da altre malattie nei due-tre anni successivi all'infezione. Questa "amnesia immunitaria" durerebbe circa 27 mesi.

 

Il virus del morbillo attacca i linfociti T - le cellule che costruiscono la "memoria immunitaria" contro altre malattie - creando uno stato di amnesia nel sistema immunitario. Dopo circa un mese, i linfociti T ritornano, ma al posto di proteggere contro malattie e infezioni già incontrati in passato, hanno effetto e fanno schermo solo contro il morbillo. Proprio come se la memoria immunitaria del paziente fosse stata cancellata.

 

I benefici del vaccino per il morbillo vanno oltre il morbillo stesso

 

A questo punto entra in gioco la vaccinazione contro il morbillo. Le vaccinazioni hanno un ruolo primario nella riduzione della mortalità infantile dovuta ad altre malattie infettive. Questo perché, non ammalandosi di morbillo, si mantiene intatta la memoria del sistema immunitario, fornendo una maggiore protezione al corpo del piccolo. 

 

"Eravamo già a conoscenza del fatto che il morbillo attaccasse la memoria del sistema immunitario. E che in seguito si è immunodepressi per un periodo di tempo. Ma questo studio dimostra che l'azzeramento del sistema immunitario dura molto più tempo di quanto immaginassimo" dichiara C. Jessica Metcalf, co-autore e assistente professore  di affari pubblici e biologia evolutiva all'Università di Princeton. "In altre parole, se ti ammali di morbillo, per tre anni, potresti morire per qualcosa per il quale non saresti mai morto se non ti fossi ammalato di morbillo".

 

"La nostra scoperta dimostra che i vaccini per il morbillo hanno dei benefici che si estendono oltre la protezione del morbillo stesso" continua Michael Mina, della Emory Università di Atalanta.

 

Fonte: Science e Princeton.edu

Dal forum: vaccino per il morbillo