News

Vaccinazioni obbligatorie: Mattarella ha firmato il decreto

7_vaccinazione
07 Giugno 2017
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto sull'obbligo di vaccinazione per l'iscrizioni ad asili e scuole. Lo riporta l'Ansa citando fonti ministeriali. Le vaccinazioni che diventeranno obbligatorie saranno dodici.
Facebook Twitter Google Plus More

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto sulle vaccinazioni per l'iscrizione ad asili, materne e scuole primarie.

E' quindi ora pronto per essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

 

Sono state confermate le dodici vaccinazioni che da settembre saranno obbligatorie per tutti i bambini e ragazzi da zero a 16 anni. 

Si tratta di:

  • anti-poliomelitica;
  • anti-difterica;
  • anti-tetanica;
  • anti-epatite B;
  • anti-pertosse;
  • anti Haemophilusinfluenzae tipo B;
  • anti-meningococcica B;
  • anti-meningococcica C;
  • anti-morbillo;
  • anti-rosolia;
  • anti-parotite;
  • anti-varicella.

Il Decreto legge era stato varato dal Consiglio dei ministri il 19 maggio scorso.

 

Le deroghe previste

 

Come riporta Repubblica, "nel testo restano divieto di iscrizione e sanzioni per chi non è in regola, ma la norma ha subito alcuni cambiamenti rispetto a quando è stata presentata due settimane fa. Ad esempio è stata introdotta l'autocertificazione, che permette di iscrivere il figlio non vaccinato e dà loro un termine per mettersi in regola".

Non sarà solo sufficiente un'autocertificazione, ma basta anche mostrare la prenotazione all'Asl della vaccinazione, per evitare le multe. 

 

Inoltre, come riporta La Stampa, i "genitori che non presentano la documentazione, non verranno subito sanzionati se dopo la contestazione della mancata vaccinazione da parte della Asl provvederanno a mettere in regola i propri figli «entro il termine indicato all’atto della contestazione»". 

 

Un ulteriore chiarimento: non tutti i bambini dovranno però farle tutte. Il decreto stabilisce infatti anche le fasce d'età in cui fare le vaccinazioni.


I nati 2001-2011 - dovranno aver fatto l'esavalente e anti morbillo, parotite e rosolia (9 vaccini)

I nati 2012-2016 - dovranno fare i vaccini dei nati negli anni precedenti più il meningococco C (10 vaccini)

I nati 2017 - dovranno fare i vaccini dei nati negli anni precedenti più meningococco C e varicella (12 vaccini)

 

Che cosa accade per l'anno scolastico 2017-2018?

Per il prossimo anno sono previste alcune disposizioni transitorie. La documentazione va presentata entro il 10 settembre (dato che le iscrizioni sono già state effettuate). In più, la documentazione prevista può essere sostituita dall'autocertificazione e "in tale caso, la documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie deve essere presentata entro il 10 marzo 2018". 

 

Che cosa accade al momento dell'iscrizione ai successivi anni scolastici?

Al momento dell'iscrizione, che avviene nei primi mesi dell'anno, i genitori potranno presentare un'autocertificazione nella quale si dichiara che i vaccini verranno fatti. Entro il 10 luglio dello stesso anno sarà necessario documentare che il bimbo è stato vaccinato.

 

L'obbligo di vaccinazioni in breve
Senza vaccinazioni è vietata l'iscrizione di bimbi a nidi e materne (da 0 a 6 anni). Sanzioni invece per i genitori di bambini che frequentano le elementari, le medie e i primi due anni delle superiori se i loro figli non sono a posto con i vaccini. L'entità della multa va da 500 a 7500 euro.
Per saperne di più: vaccini, obbligo fin da asili e materne. Che cosa cambia per le famiglie

Per approfondire: le novità sul decreto legge sui vaccini sul sito del Ministero della salute e il piano vaccinale 2017-2019 

 

Guarda il video che spiega le vaccinazioni obbligatorie in meno di due minuti e mezzo