25 novembre

25 novembre: Giornata internazionale Onu contro la violenza sulle donne

abuso
23 Novembre 2016 | Aggiornato il 24 Novembre 2018
Per dire 'basta' alla violenza ogni anno, il 25 novembre, ricorre la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.  ''Orange the World,#HearMeToo'' è lo slogan per 16 giorni di campagna per questo anniversario che ricorda la barbara uccisione di tre sorelle assassinate nel 1960
Facebook Twitter More

Il 25 novembre si celebra la "Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne", istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1999, per sensibilizzare governi, organizzazioni governative, ong, società civile e mezzi di informazione su questo fenomeno.

 

Secondo dati dell'Onu, si stima che nel mondo intero, secondo una base di dati raccolti tra il 2005 e il 2016 in 87 Paesi, il 19% delle donne tra i 15 e i 49 anni ha subito una violenza fisica e/o sessuale da un partner intimo nei 12 mesi che hanno preceduto la ricerca. Questa violenza a volte porta alla morte. Nel 2012, circa la metà di tutte le vittime di omicidi nel mondo sono state uccise da familiari o conoscenti (comparato al 6% delle vittime di sesso maschile).

(Il video ufficiale in inglese)

La data del 25 novembre è stata scelta per ricordare il massacro delle sorelle Mirabal, Patria, Minerva e María Teresa, assassinate durante il regime domenicano di Rafael Leonidas Trujillo lo stesso giorno del 1960.

Dal 1981 in questa data nel mondo si organizzano iniziative di sensibilizzazione contro la violenza.

In arancione contro la violenza


'Orange the World, #HearMeToo'' è lo slogan per la giornata. La tinta scelta dalle Nazioni Unite per sensibilizzare il contro contro la violenza è l'arancione.

"La violenza nei confronti delle donne, che si manifesta sotto diverse forme, è molto diffusa nel mondo – ha detto due anni fa l'ex segretario generale dell'Onu Ban ki-Moon al Palazzo di Vetro - ed è uno degli ostacoli più significativi alla piena uguaglianza tra i sessi".

Perché questa giornata?

 

  • La violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani
  • La violenza contro le donne è una conseguenza della discriminazione nei confronti delle donne, nelle leggi ma anche nella pratica, e di una diseguaglianza tra uomini e donne
  • La violenza contro le donne impatta e impedisce di progredire in molte aree
  • La violenza contro le donne non è inevitabile. La prevenzione è possibile ed essenziale
  • La violenza contro le donne continua ad essere una pandemia globale

Sui social, l'hashtag della giornata è #HearMeToo 

Fonti: un.org;

 

Leggi anche: maltrattamenti in famiglia, che cosa fare per uscirne e violenza sulle donne in Italia, i dati