News

L'acqua San Benedetto è inquinata?

acqua
21 Giugno 2018
E' stato ritirato un lotto di acqua minerale naturale San Benedetto a causa dell'"Alta concentrazione di idrocarburi". E' una decisione del ministero della Salute, che ha disposto in questi giorni l'immediato ritiro dal mercato. Ma, come riferisce l'Azienda, "gli altri lotti sono sicuri".  Il lotto è: LOTTO 23LB8137E, DATA DI SCADENZA 16/11/2019
Facebook Twitter More

Il Ministero della Salute ha disposto in questi giorni un ritiro immediato dal mercato di un lotto dell'acqua San Benedetto. 

In particolare il lotto di "San Benedetto - Fonte Primavera", nel formato da mezzo litro, imbottigliata nello stabilimento Gran Guizza, con numero identificativo 23LB8137E, con data di scadenza 16/11/2019.

Il Ministero della Salute chiarisce che è stato ritirato dal mercato a causa di "un'elevata prevalenza di contaminanti idrocarburburici xilene, trimetilbenzene, toluene ed etilbenzene".

 

La scoperta è stata fatta grazie a un'indagine a campione su alcune bottigliette prese da un distributore automatico. E' emerso che l'acqua non era conforme.

 

L'Azienda produttrice ha disposto il ritiro immediato del lotto incriminato e invita le persone in possesso delle bottigliette a restituirle in negozio. In una nota specifica inoltre che:

 

1. "Tutte le fonti del Gruppo San Benedetto sono esenti da inquinamento e perfettamente in regola con la legislazione vigente. Sono oggetto di controlli continuativi, giornalieri effettuati secondo rigidi protocolli interni che confermano l’assoluta purezza delle acque;
 
2. Riguardo al richiamo del prodotto, si tratta di un fenomeno limitato a poche bottiglie ed esterno ai cicli produttivi aziendali;
 
3. L’azienda ha provveduto al ritiro nel rispetto della legge ed in difesa della salute dei propri consumatori.
 
L’Azienda confida che tale trasparenza possa aiutare a mantenere intatta la fiducia dei propri consumatori, la cui sicurezza è da sempre la priorità assoluta del Gruppo San Benedetto".