Musica

Addio a Edwin E. Gordon: lo studioso che ha fatto amare la musica ai bambini

Di Emilia Giudici
musica
09 Dicembre 2015
Il 4 dicembre se ne è andato Edwin Elias Gordon, il padre della Music Learning Theory, metodo di insegnamento musicale oggi diffusissimo. Alla base della teoria di Gordon c'è la convinzione che la musica si apprende da piccoli con gli stessi meccanismi della lingua materna. 
Facebook Twitter More
edwin e. gordon
Edwin E. Gordon

Lo scorso 4 dicembre se ne andato all'età di 88 anni Edwin Elias Gordon, lo studioso che ha passato la vita a cercare come far imparare la musica ai bambini. 

 

 

Oggi fare musica alla scuola materna o addirittura al nido è più che normale, perché si sa: la musica si impara da piccoli. Ma se l'insegnamento della musica si è così tanto diffuso negli ultimi tempi è stato fondamentalmente grazie al professor Gordon e alla sua Music Learning Theory. 

Leggi anche: La musica? Un gioco da bambini

 

Secondo Gordon, la fase della crescita che va dalla nascita all’età prescolare è un momento determinante per sviluppare le potenzialità musicali innate in ogni individuo. Forte di questa convinzione, maturata in oltre quarant’anni di ricerche svolte in diverse università americane, Gordon ha elaborato una teoria originale: la Music Learning Theory, o MLT, oggi celebre in tutto il mondo, basata sull’assunto che la musica può essere appresa secondo gli stessi meccanismi della lingua materna, profondamente influenzati dall’ambiente musicale che circonda il bambino sin dalla prima infanzia.

 

Leggi anche: Chi studia musica da bambino invecchia meglio

 

I volumi che illustrano le sue teorie, o vi si ispirano, sono pubblicati in Italia da Edizioni Curci in collaborazione con Aigam, l’unica organizzazione italiana autorizzata ufficialmente ad insegnare la MLT dallo stesso professor Gordon.