BabyLoss Day

BabyLoss Awarness Day: il 15 ottobre è la giornata mondiale della consapevolezza sulla perdita perinatale e infantile

babyloss
09 Ottobre 2019 | Aggiornato il 14 Ottobre 2019
15 ottobre: giornata internazionale per la sensibilizzazione sulla perdita in gravidanza e dopo la nascita, nonché nei suoi aspetti medici, psicologici e psicosociali. L'associazione italiana CiaoLapo Onlus in prima fila.
Facebook Twitter More

Il 15 ottobre torna in Italia l'appuntamento con il Babyloss Awareness Day, la giornata mondiale della consapevolezza sul lutto in gravidanza e dopo la nascita.

 

Già dal 9 ottobre in tutto il mondo si svolgeranno per una settimana eventi di sensibilizzazione, formazione e commemorazione, per unire le famiglie, gli operatori sanitari e la cittadinanza in occasione della Baby Loss Awarness Week, la settimana sulla consapevolezza del lutto perinatale.

 

Perché il BabyLoss Day?

 

La morte perinatale riguarda cinque milioni di bambini nati morti o morti dopo la nascita ogni anno in tutto il mondo. In Italia, la morte perinatale riguarda dieci famiglie al giorno; considerando anche le perdite precoci del primo trimestre, circa una gravidanza su sei in Italia termina con la perdita in gravidanza o dopo la nascita.

 

Per questo è nato il BabyLoss Awareness Day: una giornata rivolta alle donne, agli uomini, alle famiglie e agli operatori di persone coinvolti.

Il 15 ottobre in tutto il mondo centinaia di associazioni e di enti partecipano con numerose iniziative locali.

L’obiettivo primario del BabyLoss Awareness Day è “fare luce” sul tabù della morte in gravidanza e dopo la nascita, sulle morti evitabili, sulla cura da destinare ai genitori e ai familiari, sulle ultime ricerche in campo medico e psicologico, sugli aspetti culturali e artistici che possono aiutare i genitori a raccontare e raccontarsi.

Coinvolgere la cittadinanza su questo difficile argomento è importante, dal momento che in Italia una gravidanza su sei si interrompe spesso per cause ignote. Dieci bambini al giorno in Italia nascono morti a termine di gravidanza o muoiono entro un mese dal parto

 

Da dodici anni l'associazione italiana CiaoLapo Onlus, fondazione a difesa della salute perinatale, supporta i genitori.

 

Dal 2007 ad oggi - si legge su babyloss.info - un crescente numero di cittadini, professionisti, istituzioni ed enti locali ha deciso di partecipare attivamente al BabyLoss.
Non è mai troppo tardi per iniziare ad elaborare il lutto perinatale.
Non è mai troppo tardi per dire ciao ai nostri bambini.
Non è mai troppo tardi per essere promotori di consapevolezza e per migliorare la cultura su questo tema.

Il tema del 2019: "Mettiamoci la faccia"

 

L'invito di quest'anno è "metterci la faccia" e partecipare a un progetto social. Per un mese sulla pagina Facebok di babyloss verranno raccolte le testimonianze sul lutto perinatale sotto forma di cartelli.