News

Bambini e case gonfiabili: attenzione al calore all'interno

castellogonfiabile
05 Agosto 2016
Attenzione alle case gonfiabili e chiuse per bimbi: la temperatura interna può arrivare ad essere più alta fino a 4-5 gradi in più di quella esterna.  I piccoli sono più sensibili al caldo degli adulti, per questo è meglio stare attenti.
Facebook Twitter Google Plus More

Una vera manna per i bambini: adorano entrarci, giocare e saltellare. Attenzione però in estate alla temperatura al loro interno se sono chiusi.

 

Stiamo parlando delle casette gonfiabili per bambini o dei castelli. Se chiusi, al loro interno la temperatura può aumentare di anche 4 gradi in più rispetto a quella fuori.

A dichiararlo è uno studio  dell'Università della Georgia, pubblicato sul Bulletin of the American Meteorological Society.

 

La ricerca ha messo a confronto temperatura e umidità dentro le case gonfiabili con le condizioni dell'ambiente esterno. I piccoli sono più sensibili al caldo degli adulti, e i genitori ''devono stare molto attenti - raccomanda Andrew Grundstein, coautore dello studio - a cogliere i segni di un surriscaldamento sui loro figli, nei giorni caldi e umidi, come fatica, nausea, vomito, capogiri, arrossamenti e pelle umida''.

 

La ricerca. Per cinque ore gli studiosi hanno fatto delle misurazioni in una casetta gonfiabile e visto che la temperatura interna dell'aria era molto maggiore di quella esterna. Se fuori c'erano 32°, dentro la casa ce n'erano almeno 4-7 in più rispetto all'esterno.

 

Nella ricerca è stato preso in considerazione anche l'indice di calore, che integra la temperatura dell'aria e l'umidità insieme.

 

Fonte: Forbes.com