Ostetricia

Bari: causa neve, ostetrica arriva in ospedale in trattore

Di Sara De Giorgi
trattorenevesci.600
11 gennaio 2017
Rosa Maiullari, ostetrica di Santeramo (Puglia), qualche giorno fa si è svegliata e si è resa subito conto di non poter raggiungere il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale Miulli di Acquaviva per svolgere il suo lavoro quotidiano. Così ha chiesto al marito, imprenditore agricolo, di accompagnarla all'ospedale in trattore.

Rosa Maiullari, ostetrica pugliese di 53 anni, si è svegliata qualche giorno fa a Santeramo e si è resa subito conto di non poter uscire da casa a causa della neve alta. Così la donna, non potendo raggiungere da sola il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale Miulli di Acquaviva per svolgere il suo lavoro quotidiano di ostetrica, ha chiesto al marito, imprenditore agricolo, di aiutarla.

 

Il marito ha messo in moto il trattore e l'impresa dell'ostetrica è andata a buon fine. Rosa ha raccontato di aver percorso assieme al compagno dodici chilometri in un'ora perché la strada era coperta da un metro di neve.

 

 

E' nata una bimba!

 

Rosa Maiulli, quando è arrivata in ospedale, ha fatto nascere una bambina di Santeramo, la cui mamma aveva raggiunto l'ospedale con molta fatica sempre a causa della neve.

 

"Mio marito mi conosce benissimo. All'inizio ha sorriso, come sempre, delle mie piccole pazzie. Ma sapeva che dovevo raggiungere a tutti i costi l'ospedale. Io non lavoro solo per dovere: lo faccio per dedizione e per passione. E c'erano le partorienti ad aspettarmi. Ho perso il conto di quanti bimbi ho visto venire al mondo: eppure l'emozione è sempre unica ed è questo che mi fa andare avanti", ha detto l'ostetrica.

Fonte: bari.repubblica.it