Cronaca

Brescia, identificata la madre del bebè abbandonato due giorni fa

Di Sara De Giorgi
neonato
24 Maggio 2018
A Brescia la polizia ha identificato la mamma che aveva abbandonato un bebè in vicolo delle Nottole a solo una settimana di vita. Si tratta di una donna di 42 anni e che ha origini marocchine. Pare che fosse tornata in Italia dalla Francia proprio con l'obiettivo di abbandonare il bambino. 
Facebook Twitter More

La polizia ha identificato la madre del bebè trovato in vicolo delle Nottole (Brescia) a una settimana di vita nel suo "ovetto". Si tratta di una donna di origini marocchine di 42 anni con domicilio in Francia e residente in provincia di Brescia: questa, due giorni fa, aveva abbandonato in strada il neonato, vestito con una tutina azzurra, con biberon e cambi. 

 

Pare che che la donna, che è già madre di cinque figli, fosse tornata in Italia proprio con l'obiettivo di abbandonare il bambino. Infatti, la gravidanza, inizialmente nascosta al marito, l'aveva portata a lasciare l'Italia con i figli e ad andare in Marocco e poi in Francia.

 

Arrivata in Italia lunedì 21 maggio con il treno, avrebbe abbandonato il piccolo, ripartendo poi per la Francia. Attualmente è indagata per il reato di abbandono di minore. Inoltre, la procura dei minori si sta occupando dell'affidamento del bebè.

 

Due giorni fa il bimbo era stato notato da un passante a Brescia e, in seguito, portato all'ospedale dalla polizia. Secondo "Il Giornale", dopo l'accertamento dei medici delle ottime condizioni di salute del bebè, le forze dell'ordine avevano avviato un'indagine per ritrovare la mamma, analizzando le immagini delle telecamere dell'area in cui il piccolo è stato trovato. Inoltre, sul passeggino c'era un'etichetta con il cognome e il numero della stanza dell'ospedale dove era ricoverata la donna. 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: