Al cinema

Bullismo: arriva il film “La forma della Voce”

filmmabasta
23 Ottobre 2017
Solo domani e dopodomani, 24 e 25 ottobre 2017 arriva nelle sale italiane il lungometraggio giapponese “La forma della Voce”, sul delicato tema del bullismo. I ragazzi del movimento antibullismo "MaBasta" si sono interessati e, per permettere a chiunque di poterlo vedere, hanno realizzato un coupon che è possibile scaricare per avere una riduzione sul costo del biglietto.
Facebook Twitter More

Ve li ricordate i ragazzi di MaBasta! con il bullismo?

Ne stanno facendo di strada e stanno facendo sentire sempre più la loro voce.

Ora anche con una bella iniziativa.

 

Al cinema, un film che parla di bullismo

Domani e dopodomani, il 24 e il 25 ottobre, arriva nelle sale italiane (l'elenco sale è in coda all'articolo) “La forma della Voce” (Koe no Katachi), lungometraggio di una regista giapponese, Naoko Yamada, che racconta le difficoltà di Shoko Nishimiya, ragazzina non udente, vittima del bullismo del suo compagno Shoya, anche lui in seguito preda dei suoi compagni di scuola

 

Questo lungometraggio è stato tratto dall’omonimo manga che Yoshitoki Ōima ha iniziato a scrivere a soli 18 anni e che è stato poi pubblicato anche in Italia da Star Comics. Il film è scritto da Reiko Yoshida ed è diretto da Naoko Yamada presso lo studio Kyoto Animation, uno dei più quotati nel panorama dell’animazione giapponese.

 

Un lungometraggio sul bullismo

Dato il tema del film, anche i giovanissimi animatori del movimento Mabasta si sono interessati e, per permettere a chiunque di poterlo vedere, hanno realizzato un coupon che è possibile scaricare dalla pagina Facebook di Mabasta, stampare e presentare al botteghino per avere una riduzione sul costo del biglietto.

 

L'elenco sale dove verrà proiettato il lungometraggio "La forma della Voce": www.nexodigital.it/la-forma-della-voce-a-silent-voice

 

Pagina Mabasta con coupon: www.facebook.com/mabasta.bullismo

MABASTA, il Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti (www.mabasta.org) è nato quasi due anni fa da un'idea degli alunni dell'attuale classe 3°A dell'Istituto "Galilei-Costa" di Lecce.